Vietato pronunciare la parola scudetto. Per Alessandro Bastoni è sbagliato fare calcoli, mentre l'unica certezza è il rientro in gruppo ormai sempre più vicino: "Ho preso questa botta contro il Verona e insieme con la Nazionale abbiamo deciso di tornare ad Appiano per curarmi. Questa settimana farò del lavoro personalizzato, vedremo la settimana prossima come andrà". Il centrale nerazzurro, ospite ieri insieme a Stefano Sensi di un evento all'Inter Store Milano di Galleria Passarella 2, parlando ai microfoni di Sportmediaset afferma di poter essere pronto già per la ripresa del campionato: "Sì, sono ottimista". E sulla fiducia concessagli da Conte e le 5 presenze da titolare dichiara: "Sicuramente non me l'aspettavo. Devo ringraziare il mister per le occasioni che mi ha dato, mi sta aiutando tanto a crescere sia dal punto di vista mentale che tecnico, ogni volta che mi dà fiducia cerco di ripagarlo al meglio. Se lui è un martello come dicono? Neanche più di tanto. È un grande allenatore, sa quando usare la carota e quando il bastone".

Sui 31 punti e il secondo posto in campionato a meno uno dalla Juve: "Noi non guardiamo le altre, guardiamo in casa nostra. Lavoriamo giorno per giorno per migliorarci e per fare sempre meglio, poi quello che succederà a fine anno lo valuteremo. L'obiettivo nostro è vincere tutte le partite, sarà difficile ma puntiamo a questo". Vietato quindi parlare di scudetto: "Assolutamente sì, lavoriamo giorno per giorno, come ho sempre detto, e vediamo". Discorso diverso invece per la Champions: "Non sarà facile, ma finché la matematica non ci condanna lotteremo su ogni pallone. Tour de force fino a Natale? Abbiamo dimostrato che siamo pronti per questo tipo di forcing, anche nel secondo tempo con il Verona abbiamo fatto vedere che non è un problema fisico e ci siamo, quindi siamo pronti".

VIDEO - TRAVERSA DA FERMO, GOL IN SLALOM E ASSIST: ESPOSITO-SHOW CON L'UNDER 19 AZZURRA

Sezione: Copertina / Data: Ven 15 Novembre 2019 alle 08:46 / Fonte: Sportmediaset
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
Vedi letture
Print