In rete è una vera e propria star. Fisico mozzafiato, sguardo accattivante, sorriso contagioso. Delizia i suoi 105 mila follower (e oltre) su Instagram con foto molto sexy. Con un pizzico di nerazzurro che inorgoglisce i tifosi della Beneamata. Martina Ragozza, in esclusiva per FcInterNews, racconta sé stessa e la sua passione per l’Inter.

Di cosa si occupa nella vita?
“Sono una studentessa, al secondo anno dell’Università Statale di Milano, con indirizzo di Comunicazione e Società. Faccio coincidere studio e lavoro. In questo i social mi aiutano molto. Nel tempo libero disegno, cucino ed esco con gli amici. Sono molto solare e chiacchierona. Mi piace ascoltare la gente e dare consigli”.

Con più di 105 mila follower è una star di Instagram. Come c’è riuscita?
“Nell’ottobre 2017 ho iniziato a trascorrervi molto tempo. Volevo scoprire i meccanismi per essere seguita. Esaminavo svariati account ogni giorno finché non ho scoperto quella che potremmo definire l’identità dei tre profili differenti dai quali successivamente ho iniziato a prendere spunto. Guardavo le foto che mi piacevano di più. Cercavo di replicarle. Così per 6-7 post. Successivamente grazie all’interazione con le persone e a quella con le pagine del social, oltre all’aver postato molte storie quotidianamente, sono cresciuta parecchio. D’altronde mi piace condividere contenuti divertenti e adoro far ridere. O almeno ci provo”.

Perché è interista?
“Mio nonno, a cui ero legatissima, tifava Inter. Come il mio primo fidanzatino dell’asilo”.

Quale è la prima partita che ha visto a San Siro in vita sua?
“Un Milan-Inter di molto tempo fa. Non ricordo l’anno esatto. Ero piccola e ho ancora in mente quanto fosse brutto guardare la partita con la rete davanti. Al tempo chi non giocava in casa stava come ingabbiato. Avevamo pure perso 2-1. Ero andata allo stadio con mia mamma, il suo compagno e i suoi figli. Tutti milanisti. Ma proprio tutti! Ero anche abbastanza spaventata nell’osservare questi uomini sbandierare mentre mia madre si lamentava del fatto che non riuscisse a seguire il match. Era una milanista in Curva Inter. Che situazione. Diciamo che la vedevo un po’ male, ecco”.

Chi è il suo giocatore nerazzurro preferito?
“Per la storia dico Javier Zanetti. Con l’annata del 2010 indimenticabile. Di oggi è Milan Skriniar. Se l’Inter vuole tornare a vincere deve tenerselo stretto, anche perché trovare un difensore centrale giovane e del suo livello è complicato”.

Chi vorrebbe venisse acquistato dai nerazzurri?
“Zapata e Ayoze Perez”.

L’Inter arriverà in Champions?
“Dico di sì, ce la faremo. L’Atalanta sta facendo molto bene. Ma non vedo pericolose Milan e Roma”.

Come vede Napoli-Inter?
“Bisogna assolutamente vincere. Sarebbero 3 punti fondamentali per il posto in Champions. Sono fiduciosa per la partita che verrà al San Paolo. Forza ragazzi”.

Chi lascerebbe partire della rosa attuale?
“Ivan Perisic. Non riscatterei Keita. Purtroppo l’ex Lazio non è mai entrato con forza nella stagione nerazzurra. E Dalbert che è stato poco utilizzato”.

Confermerebbe Spalletti?
“No, l’ex Roma non è riuscito a dare un gioco alla squadra. Quindi non bisogna solo cambiare impostazione, ma anche l’allenatore”.

Chi al posto del tecnico di Certaldo?
“Mourinho ci ha già fatto vivere un sogno. È giusto ricordarlo così. Per questo motivo dico Antonio Conte”.

Simone Togna

CLICCA QUI PER VEDERE LA GALLERY DA APP.

VIDEO - TRAMONTANA, SOFFERENZA E GIOIA: 2-0 AL CHIEVO

Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Martina Ragozza
Sezione: #Amale / Data: Mar 14 Maggio 2019 alle 21:18
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print