Sono ben cinque, per il Corriere dello Sport, le insufficienze che si contano nella fila dell'Inter che ieri ha sbancato il Mapei Stadium non senza fatica battendo il Sassuolo 4-3. Bocciati 2/3 della difesa, 5,5 a Skriniar e Bastoni, vanno dietro la lavagna anche Biraghi, Politano e Lazaro (peggiore con 4,5). Tra le note maggiormente positive i due marcatori Lautaro e Lukaku, rispettivamente con 7,5 e 7. 

Handanovic 6 Un’uscita provvidenziale con i piedi e una parata su Caputo. Sui gol stavolta nessun miracolo.
Skriniar 5,5 Bene con la palla al piede, ma in chiusura non è il massimo e partecipa, con qualche responsabilità, al finale sofferto della squadra.
De Vrij 6 Il passaggio per il 2-1 di Lukaku è un cioccolatino e in fase di impostazione fa bene il suo lavoro. Sul secondo e sul terzo gol del Sassuolo non riesce a mettere una pezza.
Bastoni 5,5 I mezzi li ha, ma qualche sbavatura la commette. Un paio di volte è in ritardo di un secondo e paga dazio. E’ giovane e crescerà.
Candreva 6,5 Gara di sostanza con parecchi cross e una spinta costante. “Martella” a destra, fa bene le diagonali difensive e non si ferma un attimo. Quando esce, l’Inter ne risente. Recuperato con la cura Conte. Lazaro (28’ st) 4,5 Entra malissimo e fa 20 minuti da brivido. Subisce Boga ed è in palese imbarazzo. Così proprio non va.
Gagliardini 6 Recupera il pallone dell’1-0 e fa legna. Discreto primo tempo, ma finisce in debito di ossigeno.
Brozovic 6 La pressione di Traoré lo infastidisce ed è meno protagonista del solito. Una punizione fuori e alcuni piccoli “erroretti” non da lui.
Barella 6,5 Qualche pallone sprecato, ma anche una grande intensità in mezzo, anche nei momenti delicati. Si conquista il rigore del 4-1.
Biraghi 5,5 Il pari del Sassuolo nasce da un suo doppio errore e ne risente. Nella ripresa cresce un po’, sfiora il gol e spinge di più.
Lukaku 7 Finalmente il vero Lukaku. Una rete di “prepotenza”, una su rigore ed ecco la prima doppietta in A. L’ultimo interista a segnare almeno quattro gol nelle prime quattro trasferte era stato Milito. Non male. Vecino (45’ st) sv. 
L. Martinez 7,5
Conferma di essere un aspirante fuoriclasse, il nuovo Aguero: due reti, un rigore procurato, un gol annullato e... uno sbagliato. Senza sarebbe stato da 8. A segno da tre gare di fila. Non un caso. Politano (27’ st) 5,5 Non è una seconda punta e, anche se si sforza di aiutare, fatica. 

VIDEO - NERAZZURLI - LAUTARO MERAVIGLIA E I GOL "INUTILI" DI LUKAKU: SASSUOLO-INTER VISTA DA TRAMONTANA

Sezione: Rassegna / Data: Lun 21 Ottobre 2019 alle 08:50
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print