La vittoria in campionato è un bel toccasana per l'Inter a livello sportivo ed economico. Come sottolinea oggi Tuttosport, aver vinto lo scudetto "ha prodotto un incremento nel valore della rosa di 200 milioni rispetto a un’estate fa". Notizia importante soprattutto se davvero verrà sacrificato un "big" entro il 30 giugno per esigenze di bilancio. 

L'alternativa è fare affidamento alle cessioni dei giocatori in esubero. "Impresa già riuscita nel 2018 quando vennero realizzati 50 milioni di plusvalenze grazie alle cessioni, tra gli altri, di Santon , Radu , Bettella e Murillo e nel 2019 quando si sfiorarono i 60 anche grazie alle dismissioni di Zappa, Vanheusden, Karamoh e Pinamonti", scrive ancora il quotidiano. 

Quest'anno gli indicati sono Nainggolan, Dalbert, Joao Mario e Lazaro, che insieme pesano già per 40 milioni e a cui si possono aggiungere i riscatti di "Dimarco (6,5 al Verona), Di Gregorio (6,5 al Monza), Gravillon (6 al Lorient) più i vari Brazao, Salcedo, Males e Mulattieri (18 gol al Volendam nella serie B olandese) e Agoume che già è entrato nei radar del Bayern".

In alternativa serve cedere un nome di grido. Martinez e Brozovic sono quelli che hanno più mercato e che hanno una valutazione a bilancio tale da poter creare una forte plusvalenza. "Un capitolo a sé merita la riduzione del monte ingaggi e, in tal senso, il big più sacrificabile sembra Arturo Vidal che ha mercato (Marsiglia su tutti) e che nel campionato che verrà dovrà guadagnare 7,5 milioni, troppi di questi tempi".

VIDEO - TRAMONTANA FESTEGGIA IL TRICOLORE IN STUDIO: "A MAURO BELLUGI"

Sezione: Rassegna / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 09:36
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print