Il rischio, per l'assemblea di Lega in programma oggi, è quello di andare verso l'ennesimo nulla di fatto. Nella videoconferenza alla quale parteciperanno i presidenti di A si dovrà affrontare il tema dell'assegnazione del pacchetto 2 dei diritti tv per il prossimo triennio, quello delle 3 partite in coesclusiva. Come spiega il Corriere dello Sport, è già stato stabilito da una precedente assemblea che la proposta di Sky non sarà presa in considerazione se il gruppo di Santa Giulia non rinuncerà agli atti processuali ovvero al ricorso contro l'assegnazione dei diritti per il prossimo triennio a Dazn. Stasera a mezzanotte scade l'offerta Sky. Lo scenario che si potrebbe aprire è quello di un nuovo bando e potrebbe tornare in corsa anche Mediaset, interessata all'opzione della partita in chiaro del lunedì sera. "Esiste però anche un'altra alternativa per la modifica del pacchetto 2 ovvero l'inserimento degli highlights degli altri sette incontri, così da permettere a Sky di realizzare trasmissioni di approfondimento", spiega il Corsport.

L'altro tema, non in programma oggi, è quello avanzato negli ultimi giorni da Gravina per la riduzione del numero delle squadre della Serie A a 18. "Convincere tutti non sarà facile, ma la Figc preme e non vuole aspettare il 2024", si legge.  

VIDEO - IL PSG CI PROVA PER UN "BIG" NERAZZURRO: IL PUNTO DALLA REDAZIONE

Sezione: Rassegna / Data: Ven 14 maggio 2021 alle 09:24 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print