Piero Ausilio resterà d.s. fino al 30 giugno 2022. Lo conferma anche la Gazzetta dello Sport: "Altre due stagioni e durata uniformata a quella degli altri vertici “sportivi” del club, dall’a.d. Beppe Marotta al tecnico Antonio Conte (tutti in scadenza nella stessa data) - si legge -. È stato il presidente Zhang, che ha legato con il dirigente sin dai tempi in cui Steven era “solo” un rappresentante del CdA e apprendista “numero 1” nerazzurro, ad adoperarsi in prima persona per arrivare al rinnovo del contratto: Ausilio dovrebbe guadagnare una cifra vicina al milione di euro. È direttore sportivo dell’Inter dal dicembre 2010 (gestione Moratti), quando ha affiancato Marco Branca per poi succedergli nel 2014. Ma la sua storia nerazzurra è iniziata molto prima, nel 1998". Ed è il più longevo dell’attuale dirigenza nerazzurra: "Durante la gestione Suning lavora prima con Walter Sabatini e dal dicembre 2018 con Beppe Marotta. Ora il progetto tecnico continua per altre due stagioni: la scorsa estate è stata quella della rivoluzione, in rosa e fuori. Le prossime dovevano essere quelle dell’attacco alla Juve, ma il rendimento della squadra di Conte ha accorciato i tempi".

Sezione: Rassegna / Data: Mar 18 Febbraio 2020 alle 09:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print