"La banda Mazzarri impressiona per come tiene il campo, pressa alto e non perde la propria identità nemmeno quando cambiano gli interpreti". La Gazzetta dello Sport tesse le lodi dell'Inter vista ieri a Philadelphia. "Si vedono il carattere del tecnico e una solidità confermata dal fatto che in tre gare contro la crème europea (Real e Manchester United prima della Roma) la difesa ha incassato appena un gol. Per di più da 30 metri, per una magia di Bale.

Attorno al totem-goleador Vidic, convincono anche gli altri nuovi Dodò e M’Vila. Senza dimenticare che è tornato pure Kovacic, bravo a sfregare la lampada nell’azione che ha portato al 2-0 di Nagatomo. Ma è la condizione generale che fa sorridere WM. Si vede che il preparatore Pondrelli ha dosato i carichi e che la squadra è molto più reattiva rispetto allo stesso periodo della scorsa estate, quando negli Usa fu presa a sberle da Valencia e Chelsea". 

Sezione: Rassegna / Data: Dom 03 agosto 2014 alle 11:09 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print