Oggi è il compleanno di Karl Heinz Schnellinger, ex Milan e ricordato soprattutto per il suo gol contro l'Italia nel famigerato 4-3 di Messico 70. L'ex rossonero compie 81 anni e spiega alla Gazzetta dello Sport come festeggerà in tempi di coronavirus: "Saremo soltanto in tre: io, mia moglie e mia figlia Birgit che può fare il telelavoro da qui e fa la spesa per noi, più due gatti. Per fortuna c’è il telefono, c’è Skype e così ci terremo tutti in contatto come ogni giorno. E’ vero che non sarà un compleanno come gli altri, ma in fondo non è così grave. Se non altro costerà di meno, perché risparmiamo sulla torta".

Schnellinger, come vive questa emergenza?
"Da tre settimane sono chiuso in casa, come e più degli altri, perché alla nostra età io e mia moglie siamo due ricercati dal virus. Si può scherzare sulla torta, ma non su questo e io non capisco perché c’è ancora tanta ignoranza. Purtroppo, infatti, vedo ancora troppa gente in giro che non si rende conto della situazione".

In Germania è meglio?
"No, è peggio. Noi qui siamo stati i primi capire la gravità di questa disgrazia e abbiamo cercato di correre ai ripari, mentre lì sono in ritardo".

L’Italia, quindi, meglio della Germania, come al Mondiale del ’70?
"Eh sì, per questo dico che la Germania dovrebbe imparare dall’Italia che si è mossa subito e bene, anche se ha ugualmente pagato un prezzo molto alto".

Secondo lei è giusto fermare qui il campionato?
"Ovvio, la salute è la cosa più importante. È difficile pensare alla ripresa in questo momento. Come è difficile pensare a giocare partite a porte chiuse. Allora tanto vale non giocarle".

VIDEO - MERAVIGLIOSO MORIERO: CHE GOL AL NEUCHATEL XAMAX

Sezione: Rassegna / Data: Mar 31 marzo 2020 alle 11:32 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print