Sono state pubblciate ieri dall'Inter sul proprio sito ufficiale le modalità di rimborso per chi non avrà la possibilità di assistere dal vivo alla gara con il Ludogorets pur avendo in possesso un tagliando per la partita.

Quanto al campionato (quindi a Inter-Sampdoria non disputata domenica scorsa) bisognerà invece attendere, così come per Juventus-Inter. "Gli abbonati o coloro i quali hanno acquistato il biglietto per una partita che si gioca a porte chiuse saranno rimborsati? Tutto dipende dalle singole società - scrive oggi il Corsera -. Nello specifico la Juve attende la circolare governativa di attuazione del decreto per dare indicazioni in merito, così come il Milan che però ha già avviato l’iter necessario al rimborso: riguarderà non solo il costo del biglietto ma anche la quota parte di abbonamento (un diciannovesimo del prezzo totale, dunque). L’Inter è coinvolta per il rinvio della partita con la Samp e intende aspettare che venga stabilita la data del recupero prima di decidere come comportarsi. Il confronto con i blucerchiati dovrebbe essere fissato per il 20 maggio, unico mercoledì libero per i nerazzurri nel caso in cui arrivassero in finale di Coppa Italia e di Europa League, ma verrà anticipato se la squadra di Conte sarà eliminata. È tramontata l’ipotesi di disputare Inter-Samp la prossima settimana facendo slittare al 13 maggio il ritorno della semifinale di Coppa Italia con il Napoli e al 20 maggio la finale. C’è attesa anche per capire chi sarà ammesso sugli spalti per le partite a porte chiuse".

Sezione: Rassegna / Data: Mer 26 Febbraio 2020 alle 10:35
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print