Mancano gli ultimi dettagli e le firme sui contratti prima dell’annuncio, ma i colpi di scena nell'affare Inter-Barella sono esclusi. Se l'ultimo via libera dalla Cina non arriverà tra oggi e domani (possibile ma non certo) - scrive il Corriere dello Sport - il centrocampista sosterrà le visite mediche solo all’inizio della prossima settimana e, quando avrà il visto, volerà in Asia. Ieri nel primo pomeriggio l’ad Marotta ha presieduto nel ritiro della squadra una riunione nella quale ha illustrato ai dipendenti l’intera struttura dell’area sportiva che lui guida (le principali novità sono Lele Oriali, figura di riferimento alla Pinetina, Verdelli capo degli osservatori, il team manager Tagliacarne e dell’ex Juve e Lazio Scalvini alla logistica di Appiano), ma oggi sarà in sede. Chiaramente l’argomento relativo al centrocampista del Cagliari tornerà d’attualità anche se da sistemare c’è ormai poco. Il calciatore ha da tempo un accordo quinquennale a 2,5 milioni l’anno con i nerazzurri, mentre i club hanno raggiunto un’intesa sul prestito (a 10 milioni) con obbligo di riscatto (a 30), in base a una condizione che si verificherà nel febbraio 2020, più alcuni bonus. "Barella vorrebbe la 18 che però al momento è di Asamoah", chiosa il quotidiano romano. 

VIDEO - I TIFOSI IN RITIRO NON "MOLLANO" NESSUNO: APPLAUSI PER TUTTI, ANCHE PER ICARDI E RADJA

Sezione: Rassegna / Data: Gio 11 Luglio 2019 alle 08:39
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print