HANDANOVIC 5,5 - Rischia grosso su un sinistro apparentemente innocuo di Pavoletti che tiene goffamente vivo, poi si supera su Joao Pedro. Immobile su entrambi i gol sardi, incrociare le dita non sempre funziona.

D'AMBROSIO 6 - Inizio sfacciato, con più di un'iniziativa davanti in tandem con Politano contro un impaurito Pellegrini. Il quale però quando alza la cresta lo mette in difficoltà. Non particolarmente preciso sotto pressione, quanto meno è tra i più insistenti.

DE VRIJ 5,5 - Un paio di anticipi preziosi in avvio, anche lui patisce gli inserimenti aerei dei sardi, non solo Pavoletti. Bene in fase di palleggio, fuori posizione in occasione del raddoppio. Non certo una prestazione indimenticabile.

SKRINIAR 5 - Perde più di un confronto aereo con Pavoletti, che nella specialità è maestro. In particolare, si fa anticipare sul raddoppio fantastico dell'attaccante. Prende un giallo da un fallo che non c'è e da quella punizione nasce la rete di Ceppitelli. L'irregolarità non c'è, però è lo slovacco a sbagliare palla al piede. L'apice è il rigore regalato a Despotov.

ASAMOAH 5,5 - Avvio problematico, non trova le distanze su Srna e gli lascia troppo spazio per crossare e attaccare. La seconda marcatura sarda è proprio frutto di questa situazione. Meglio quando parte palla al piede, anche se sul pressing tende a imbottigliarsi. DALL'83' CANDREVA SV.

VECINO 5 - Sotto ritmo, non aiuta Brozovic sull'aggressione del Cagliari al portatore di palla. Utile quando si aggiunge alla manovra offensiva, in enorme difficoltà sugli inserimenti dei centrocampisti avversari, decisamente più agguerriti di lui. DAL 68' BORJA VALERO 5,5 - Cerca di dare ordine al centrocampo ma si limita al compitino Ha sulla coscienza un errore che a certi livelli non è concepibile.

BROZOVIC 5,5 - Prova a dare ordine alla manovra ma gli tocca andarsi a prendere il pallone al limite della propria area o troppo defilato. Lui ci mette del suo con qualche forzatura di troppo, ma non trova neanche molti appoggi dai compagni. Patisce la pressione di Barella che gli offusca la mente. DALL'87' RANOCCHIA SV.

POLITANO 5 - Primo tempo deficitario, gli riesce poco o nulla. Nella ripresa sembra più vivo e spreca una buona occasione tirando centralmente. Il resto della sua prestazione è solo confusione e imprecisioni.

NAINGGOLAN 6 - Quando ha spazio prova sempre a creare superiorità, manca un po' in lucidità anche se il cross per Lautaro è perfetto. Combatte come un leone ma ogni tanto si distrae e rischia di farsi sottrarre il pallone. I suoi strappi, soprattutto nella ripresa, sono acqua fresca nel deserto.

PERISIC 5,5 - È sua la prima palla gol (centrale), suo l'errore sullo stacco vincente di Ceppitelli che lo sovrasta. Se riesce a trovare spazio crea problemi a Srna, prezioso quando spizza il pallone per agevolare i movimenti di Lautaro. A tratti sembra l'unico che possa inventare qualcosa nel traffico, ma nella ripresa cala.

MARTINEZ 7 - Gol da avvoltoio dell'area di rigore, la sua presenza in area è un costante campanello d'allarme. Potrebbe gestire meglio un paio di palloni e raddoppiare su assist di Perisic, però è su tutti tutti i palloni vaganti in area e solo il palo gli nega la doppietta. La sua presenza al posto di Icardi è l'ultimo dei problemi.

ALL. SPALLETTI 5,5 - Come direbbe lui, il Cagliari monta addosso all'Inter. I suoi sono imprecisi in tutte le zone del campo e deficitari sui palloni alti, notoriamente l'arma principale dei sardi. Prova a invertire gli esterni offensivi ma cambiando gli addendi il risultato è lo stesso. Troppi giocatori sotto tono, anche i punti di riferimento, e troppa sofferenza sul pressing avversario. Di sui ci mette poco per cambiare il trend negativo.


CAGLIARI: Cragno 6,5, Srna 6,5, Pisacane 6, Ceppitelli 7, Faragò 6,5, Cigarini 6,5 (dal 70' Bradaric sv), Ionita 6,5 (dall'86' Padoin sv), Barella 6,5, Joao Pedro 6 (dall'81' Despotov sv), Pavoletti 7. All. Maran 7


ARBITRO: BANTI 4,5 - Grazia dal secondo giallo Cigarini e dal (potenziale) rosso Joao Pedro nei primi 20'. Il fallo da cui nasce il vantaggio sardo non c'è e Skriniar viene persino ammonito. Primo tempo inquietante in cui mette il timbro sulla partita. Concede 6 minuti di recupero, in realtà se ne giocano 2 ma va tutto bene.
ASSISTENTI: Costanzo 6 - Manganelli 6

VIDEO - FA TUTTO GABIGOL: ASSIST AL BACIO DA FERMO E DOPPIETTA, E' TRIS FLAMENGO

Sezione: Pagelle / Data: Ven 1 Marzo 2019 alle 22:30
Autore: Fabio Costantino / Twitter: @F79rc
Vedi letture
Print