Massimo Bifulco, direttore sportivo dell'Ascoli, nel corso di una conferenza stampa è tornato sull'episodio delle tre giornate di squalifica inflitte ad Andreaw Gravillon per un pugno rifilato ad un giocatore del Venezia: "Gravillon ha commesso una leggerezza, benché voleva difendere una sua posizione perché magari qualcuno può averlo insultato o minacciato. Ma non è questo quello che conta: ha colpito con un pugno un avversario e giustamente è stato sanzionato, ha preso tre giornate e sapevamo che di fronte al fatto di colpire un avversario era difficile che il ricorso venisse accettato. Però è stato utile fargli capire come uomo e come professionista l'errore che ha fatto, ha chiesto scusa a tutti anche pubblicamente. Ha l'età che ha ma non lo giustifico. Ora sta lavorando sodo per conquistare una maglia, c’è una grande e sana competizione in squadra". 

VIDEO - TRACOLLO INTER, FURIA TRAMONTANA

Sezione: News / Data: Lun 06 luglio 2020 alle 22:12
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print