Mario Sconcerti sul Corriere del Sera ha commentato la giornata di campionato, rifacendosi anche al mercato: "Il Natale trova Milano a 26 punti dalla Juve, nemmeno metà campionato e già non c’è più campionato. L’Inter ha giocato forse la peggior partita della stagione, pochissime virtù, qualche spunto individuale, una discreta confusione in comune con l’avversario che almeno nel frattempo sperava di vincere. La crescita si è esaurita, prevalgono adesso i problemi. Quando un progetto non è concluso succede sempre così, le cose sciacquano nel disordine e finiscono fuori misura. Ora che gli attaccanti fanno fatica a svolgere il lavoro di tutti, l’Inter fa fatica a giocare buon calcio.

Ha fatto 8 punti nelle ultime 7 partite, il problema non nasce ieri. Da quando ha battuto la Juve le ha restituito 8 punti, quasi una penitenza. L’Inter non ha un gioco, sa soltanto ripartire. Servono centrocampisti che sappiano costruire e attaccanti che si risveglino. Ora è una cattedrale senza disegno, spuntano torri dove ti aspetti equilibrio e viceversa".

Sezione: News / Data: Lun 24 dicembre 2012 alle 08:00
Autore: Fabrizio Romano / Twitter: @FabRomano21
vedi letture
Print