In un momento di lutto e dolore che sta colpendo tutto il mondo, Cesare Prandelli non riesce nemmeno a immaginare come sarà il calcio una volta risolta l'emergenza Covid-19: "Non conta molto come la veda io - dice l'ex ct della Nazionale italiana a Il Piccolo -. Dobbiamo tenere conto di quello che c’è là fuori. Bisogna lasciar decantare lutto e dolore. Ci vuole rispetto per chi ha sofferto, non si può passare dal cimitero allo stadio in un giorno. Non devono essere pronti solo i calciatori, devono esserlo anche gli appassionati. Il calcio viene dopo, prima ci sono le soluzioni per la gente". 

Sezione: News / Data: Sab 04 aprile 2020 alle 16:44
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print