La morte di Davide Astori fu anche la conseguenza di valutazioni sbagliate. Il tribunale di Firenze, con questa motivazione, ha condannato a 1 anno di reclusione il professor Giorgio Galanti, unico imputato per la morte del capitano della Fiorentina, stroncato da arresto cardiaco il 4 marzo del 2018 mentre era in ritiro con la squadra in un albergo a Udine. La richiesta del pm era di un anno e sei mesi, la pena è stata sospesa. Il professore, assistito dall'avvocato Sigfrido Fenyes, era accusato di omicidio colposo per non aver valutato in modo corretto alcune anomalie emerse durante la prova da sforzo: anomalie che per il pm Antonino Nastasi avrebbero dovuto imporre accertamenti più approfonditi, tramite holter e risonanza magnetica, ma che secondo la super perizia disposta dal tribunale sarebbero state in ogni caso difficilmente intercettabili. 

VIDEO - FESTA SCUDETTO, TIFOSI IN DELIRIO IN PIAZZA CASTELLO

Sezione: News / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 01:30
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print