Beppe Bergomi, intervistato da QS, ha parlato della situazione di emergenza che il calcio sta vivendo in questo momento:  "Io mi domando anche come ricominceremo, non solo quando ripartiremo. Perché, se pensiamo al calcio, lo abbiamo giustamente sempre vissuto come passione collettiva, come festa popolare, di gruppo. Servirà tempo per riacquistare le abitudini, al di là della emergenza. Si porrà, io credo, una enorme questione psicologica nelle relazioni sociali, figuriamoci nello sport, che per sua natura evoca aggregazioni di massa”.

Sezione: News / Data: Dom 29 marzo 2020 alle 16:33
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print