E' un Andrea Agnelli all'attacco di tutti: il presidente della Juventus, ai microfoni di Sky Sport, ne ha sia per i dimissionari Giancarlo Abete e Cesare Prandelli, sia per Carlo Tavecchio, possibile nuovo presidente Figc: "Abete e Prandelli si sono smarcati nel momento del bisogno, anche se il loro è stato comunque un gesto corretto dopo il fallimento mondiale. Prandelli si è già felicemente sposato con i turchi del Galatasaray, dove la pressione fiscale è minore. Abete ci ha lasciati soli, non gli dico alcun grazie. Per la Figc non abbiamo bisogno di un traghettatore, ma di una figura di grande spessore che ci porti in un'altra dimensione, servono riforme radicali. Tavecchio? Non ha la giusta autorevolezza. All'Uefa e all'Eca ci sono Platini e Rummenigge, gente cui è riconosciuta autorevolezza". 

Sezione: News / Data: Mer 09 luglio 2014 alle 00:30
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print