Massimiliano Irrati di Firenze, arbitro di Lazio-Inter, è stato bravo a far sì che gli attimi di nervosismo in una serata così ricca di significati rimanessero isolati. Ha gestito abbastanza bene i cartellini, l’ammonizione di Radu è l’unica a lasciare forti dubbi. Perfetti entrambi gli assistenti, saliti in cattedra con le decisioni in occasione dei due gol di Icardi. Nessun intervento del Var.

16’ - Milinkovic Savic trova con un passaggio dalla lunga gittata Immobile, che è in posizione regolare. Il 17 laziale viene rimontato da Miranda, il quale gli impedisce di concludere con precisione. L’attaccante reclama un tackle da rigore, ma per Irrati non c’è nulla.

18’ - Primo giallo della gara, con discreto anticipo ma è inevitabile. Brozovic infatti si addormenta a metà campo, Caicedo gli sottrae palla e il croato è costretto a ricorrere alle cattive per evitare il contropiede.

22’ - Immobile dentro l’area nerazzurra difende male il pallone e gli viene così scippato da Vrsaljko. L’attaccante vorrebbe il rigore, Irrati fa segno da subito che il contrasto è pulito e il replay testimonia a favore del direttore di gara.

26’ - Seconda ammonizione in casa Inter. Tunnel di Marusic ad Asamoah, il ghanese prova in scivolata a rallentare la corsa del serbo colpendo però il suo piede d’appoggio. La decisione dell’arbitro è indiscutibile.

28’ - Inter in vantaggio con il solito Icardi. Il 9 servito da Vecino è tenuto in gioco da Luiz Felipe. Ottimo l’assistente Manganelli. Gol giustamente convalidato.

31’ - Immobile iscritto all’albo dei cattivi dopo l’ennesima protesta. Primo giallo per la Lazio.

41’ - Raddoppio Inter. Milinkovic Savic respinge con la testa il corner battuto da Politano, la palla giunge nei piedi di Brozovic che dal limite dell’area trafigge Strakosha. Non ci sono irregolarità da segnalare.

48’ - Radu si rende protagonista con un'entrata da dietro su Politano. Veemente e pericoloso, con il piede alto. Irrati estrae il cartellino giallo, l’impressione è che fosse un tackle da cartellino "arancione".

48’ (bis) - Vrsaljko perde la pazienza per l’intervento di Radu e va a muso duro con il rumeno. Irrati ammonisce anche il terzino nerazzurro.

52’ - Skriniar difende il pallone dall’arrivo di Immobile alle sue spalle e si guadagna il fallo. L’attaccante è furioso, già ammonito, l’arbitro preferisce non mandarlo sotto la doccia in anticipo.

55’ - Miranda tenta la spazzata ma anticipato da Caicedo colpisce l’ecuadoregno. Punizione da posizione ravvicinata ma il brasiliano non subisce provvedimento disciplinare.

60’ - Miranda trattiene vistosamente Caicedo, impedendo il regolare svolgimento del contropiede laziale. Questa volta il difensore nerazzurro rischia grosso. Il giallo non sarebbe stato eccessivo.

70’ - Tris dell’Inter. Borja Valero serve in diagonale Icardi, che si fa beffe della difesa e firma la personale doppietta. La posizione dell’argentino è ok, Radu lo mantiene in gioco. Bravo l’assistente Vuoto.

71’ - Ammonito Cataldi. Il centrocampista laziale, senza possibilità di entrare in possesso del pallone, atterra Vecino ad una trentina di metri dalla porta di Strakosha. Il giallo ci sta.

81’ - Correa scivola dentro l’area dell’Inter. Irrati segnala che non c’è nulla. E non ci sono nemmeno proteste vistose.

Sezione: Moviola / Data: Mar 30 Ottobre 2018 alle 00:10
Autore: Michele Neri
Vedi letture
Print