L'arbitro designato per dirigere il monday night della 36esima giornata di Serie A, Inter-Chievo, è Paolo Valeri. Il fischietto romano si è trovato a gestire una partita sostanzialmente corretta, senza episodi particolarmente dubbi. Fiscale il rosso estratto nei confronti di Rigoni, punito su un intervento duro ai danni di Gagliardini, ma in cui va sulla palla, finendo (anche) per travolgere Gagliardini. Distribuzione dei gialli che lamenta altri due possibili cartellini non estratti per Perisic (nel primo tempo) e Gagliardini.

14' - Cedric lancia nello spazio Vecino, che viene trattenuto da Cesar. Un fallo (o meglio, un 'cinturamento') da ammonizione. Non è dello stesso avviso il direttore di gara, che si limita ad un richiamo verbale per il giocatore di Di Carlo.

18' - Nainggolan scodella dalla sinistra, Vecino controlla in area di rigore con un braccio secondo Valeri, che ferma il gioco tra le proteste dei giocatori nerazzurri. Uno di loro, Perisic, è un po' sopra le righe, ma anche qui il direttore di gara chiude un occhio. Una ulteriore dimostrazione del metro arbitrale: Valeri in più di un'occasione ha chiuso un occhio.

19' - Leris si avventa su un pallone vagante in area di rigore, attacca il fondo e va a terra su una leggera spallata di Asamoah. Il giocatore clivense, già in volo, accentua la caduta, e reclama un fischio arbitrale. Valeri fa capire come non ci siano assolutamente gli estremi per un calcio di rigore. Lettura impeccabile.

26' - Primo giallo della partita. Su lancio lungo, Grubac salta col braccio largo, rifilando un colpo con la mano- involontario ma violento - a Matias Vecino, che rimane a terra dolorante. Valeri non può non punire lo scontro, che provoca anche un taglio sul volto dell'uruguagio (che lo costringerà di lì in poi a giocare bendato).

34' - Pareggiato il numero di cartellini. Borja Valero riceve al limite della propria area da Handanovic, ma controlla male il pallone, se lo allunga e lo perde sul pressing alto di Rigoni, che viene steso dall'intervento a forbice dello spagnolo. Ammonizione ineccepibile anche per l'ex Fiorentina.

35' - Passa appena un giro di orologio, e Rigoni interviene in maniera dura su Skriniar, che prova a sfuggire al pressing del clivense. Un'entrata scomposta quanto evitabile in quella zona di campo, che gli vale giustamente il giallo da parte di Valeri.

70' - Gagliardini interviene da dietro su Vignato, che controlla il pallone e lo protegge bene dall'avversario. Il mediano nerazzurro tocca prima il piede d'appoggio del giovane giocatore del Chievo, e solo in un secondo momento il pallone. Una entrata dura, che avrebbe potuto meritare un giallo.

70' (bis) - Si prende il giallo Ivan Perisic, che ferma con un fallo tattico la ripartenza palla al piede di Kiyine. Il giocatore del Chievo finisce a terra dopo una trattenuta, plateale, del croato, giustamente ammonito da Valeri.

76' - Doppio giallo a Rigoni, costretto a lasciare anzitempo il campo. Gagliardini si immola palla al piede sulla sinistra, il giocatore del Chievo entra in maniera decisa su di lui, prendendo il pallone ma finendo di fatto per intralciarne la corsa, portandolo a cadere a terra. Un giallo che ci può stare, e che Valeri infatti estrae - con una decisione forse troppo fiscale per il metro adottato -, espellendo il clivense.

VIDEO - TRAMONTANA, SOFFERENZA E GIOIA: 2-0 AL CHIEVO

Sezione: Moviola / Data: Lun 13 Maggio 2019 alle 23:55
Autore: Federico Rana / Twitter: @FedericoRana1
Vedi letture
Print