Nuovo appuntamento con la rubrica La meglio gioventù per analizzare e commentare le prestazioni dello scorso week-end dei giovani talenti cresciuti nel vivaio nerazzurro ceduti in prestito nei vari campionati internazionali.


SERIE A

Alessandro Bastoni
(Udinese 2-1 ATALANTA)
Non impiegato.
Commento - La formazione di Gasperini cade malamente sul campo del ‘Dacia Arena’. Ancora panchina per il classe ’99, sovrastato nelle gerarchie difensive dal solito trio difensivo Toloi-Caldara-Masiello che, oltre che in Italia, sta facendo parlar di sé anche in Europa.

George Puscas
(BENEVENTO 1-5 Lazio)
Non impiegato.
Commento – L’attaccante dei sanniti viene tenuto in panchina dal nuovo tecnico De Zerbi in occasione dell’ennesimo tracollo giallorosso di questa stagione. 


SERIE B

Francesco Bardi
(Venezia 1-1 FROSINONE)
Minutaggio: 96’.
Voto: 6 – La squadra di Longo pareggia al ‘Penzo’ consolidando il secondo posto della classifica. Uno solo l’intervento per il quale l’estremo difensore giallazzurro viene chiamato in causa: Bentivoglio conclude dalla distanza, il classe ’92 sfiora il pallone quel tanto che basta per deviarlo sul palo ed evitare il gol dei veneti, salvo poi arrendersi alla ribattuta di Modolo. Ordinaria amministrazione nel prosieguo del match.

Raffaele Di Gennaro
(SPEZIA 0-0 Cittadella)
Minutaggio: 95’.
Voto: 8 – Strepitoso. Compie 4/5 parate che salvano i suoi compagni e lo consacrano come migliore in campo tra le fila dei liguri. Para un rigore e salva la porta sulla ribattuta dell'attaccante. Con un tocco sontuoso nega il gol a Litteri e respinge i continui tentativi dei granata verso la porta avversaria. Più di così non gli si poteva chiedere.

Marco Carraro
(PESCARA 0-3 Brescia)
Minutaggio: 68’.
Voto: 6,5 – È tra i migliori in campo, nonostante il risultato sia tutt’altro che benevolo per la squadra di Zeman. Ma lui ha poco a che vedere con gli errori difensivi dei suoi: se la cava molto bene palla al piede, dettando le geometrie per i compagni e agendo da fulcro del gioco biancazzurro. Si gioca al meglio l’opportunità a lui concessa.

Andrea Palazzi
(PESCARA 0-3 Brescia)
Minutaggio: 50’.
Voto: 6,5 – Il suo ingresso in campo vale una bocciatura per Coulibaly (prelevato pochi istanti prima del 45’) e diventa una preziosa opportunità per il centrocampista scuola Inter. Tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa forma un asse perfetto con Carraro: imposta, combatte, esce palla al piede con personalità. La sua miglior prova stagionale fino ad ora.

Rigoberto Rivas
(Pescara 0-3 BRESCIA)
Non impiegato.
Commento – Sceso in campo per due volte di fila nell’arco di cinque giorni, all’attaccante viene concesso un turno di riposo da parte di Mister Marino. Nonostante la sua assenza, le Rondinelle proseguono nella striscia di vittorie consecutive alimentando la fiducia nei propri mezzi successiva al cambio di panchina.

Niccolò Belloni
(Ternana 0-0 CARPI)
Non convocato.
Commento - Dopo la panchina contro il Palermo il giocatore scuola Inter non viene chiamato dal tecnico biancorosso per la trasferta del 'Libero Liberati'.

Ionut Radu
(Parma 2-0 AVELLINO)
Minutaggio: 97’.
Voto: 6 – Il portiere rumeno non ha alcuna colpa al ‘Tardini’ in occasione delle due reti messe a segno dai crociati. I padroni di casa dilagano contro un Avellino troppo ingenuo in fase difensiva. L’estremo difensore di proprietà dell’Inter, però, è uno dei pochi non responsabili del tracollo esterno degli irpini.

Francesco Forte
(SPEZIA 0-0 Cittadella)
Minutaggio: 32’.
Voto: 6 – L’attaccante classe ’93 entra al posto di uno spento Granoche alla metà della ripresa e, pur non riuscendo a lasciare il suo timbro sul match, si dimostra comunque vivo e alla costante ricerca del gol. Nonostante siano pochi i palloni da lui toccati e gestibili, va premiata la sua grande volontà di mettersi in mostra e a disposizione della squadra.


SERIE C

Michele Di Gregorio
(Bassano 0-2 RENATE)
Minutaggio: 95'.
Voto: 7 - Il giovane portiere non smette di stupire e si rivela l'incubo della compagine casalinga: per lui al 'Mercante' una super prestazione, ricca di parate, gol negati, tuffi plastici e interventi fondamentali. Ancora una volta mantiene la sua porta inviolata, con la personalità di un vero leader. Sta vivendo finora una stagione magica.

Zé Turbo
(Reggina 2-1 CATANIA)
Non impiegato.
Commento - In occasione della debacle esterna della formazione etnea in quel di Reggio Calabria, l'attaccante portoghese viene risparmiato in panchina da Mister Lucarelli, che al prodotto del vivaio nerazzurro preferisce l'esperienza di Davis Curiale.

Moussa Souare
(Paganese 0-1 MONOPOLI)
Non impiegato.
Commento - La compagine pugliese s'impone in casa degli azzurrostellati proseguendo nella marcia verso la vetta della classifica. Ma la seconda punta scuola Inter non trova ancora modo di scendere sul terreno di gioco.
 

LIGA NOS

Gabriel Barbosa
(BENFICA 1-0 Feirense)
Non impiegato.
Commento - Il brasiliano colleziona un'altra panchina con la maglia delle Aquile: l'attaccante sudamericano è rimasto infatti a guardare da bordocampo il match contro la Feirense. Il mancato impiego del fantasista conferma il fatto che, al momento, il classe '94 sia considerato come una semplice riserva dal proprio allenatore.


SEGUNDA LIGA

Samuele Longo
(Tenerife 0-0 Osasuna)
Minutaggio: 71’.
Voto: 6 – L’attaccante torna in campo dopo un infortunio muscolare alla coscia e difatti viene sostituito a metà ripresa per via di una condizione fisica non ancora al top. Due gli episodi degni di nota della sua prova: una conclusione ribattuta al 35’ e un colpo di testa smorzato dalla difesa avversaria nel secondo tempo. In generale va premiata la volontà d’impegno del classe ’92, desideroso di mettere in mostra le proprie doti tecniche.

Rey Manaj
(Granada 4-1 Lorca)
Minutaggio: 17’.
Commento – L’attaccante albanese entra a un quarto d’ora dalla fine ma a causa dello scarso minutaggio, nonostante la buona volontà e il costante impegno che riversa in ogni contrasto, non gli si può attribuire un giudizio concreto.


LIGUE 2

Axel Mohamed Bakayoko
(FC SOCHAUX 2-1 Niort)
Non impiegato.
Commento – Il club francese vince in casa con un gol di scarto sugli avversari. Nessuno spazio, però, per l’esterno offensivo di proprietà dell’Inter: ci saranno per lui altre occasioni per mettere in mostra le proprie caratteristiche.

Sezione: La Meglio Gioventù / Data: Mer 1 Novembre 2017 alle 22:09 / articolo letto 8302 volte
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone