Alla vigilia di Inter-Barcellona, l'allenatore dei catalani Ernesto Valverde è protagonista della conferenza stampa pre-partita nella sala stampa del Meazza. 

Sta giocando al Meazza, è una sfida difficile...
"È una sfida difficile e importante, loro si giocano la qualificazione ma bisogna fare comunque la partita, domani ci sarà un grande ambiente. L'anno scorso non siamo riusciti a vincere speriamo di riuscirci quest'anno".

Domani mancherà Messi. Cosa vi siete detti?
"Le conversazioni interne sono interne, quindi le decisioni sono prese dall'allenatore. Noi veniamo da molte partite di fila, abbiamo giocato sabato sera, ne abbiamo un'altra martedì, quindi ho deciso di non portarlo ma è una decisione interna".

Oltre Messi ne mancano altri importanti, come spiega questa scelta?
"Questa è come ogni fine settimana, bisogna fare la lista dei convocati e bisogna spiegarlo. Jordi Alba non è ancora in forma come Semedo, per quanto riguarda Messi anche lui ha bisogno di riposare. Arriviamo da partite importanti e tante altre da farne. Siamo qualificati ma ci saranno partite che arriveranno, l'anno scorso abbiamo fatto una grande partita anche senza di lui".

Per l'Inter è questione di vita o di morte domani, loro non si possono permettere di lasciare a casa giocatori. Cosa si aspetta?
"Mi aspetto la miglior Inter. All'andata hanno fatto una grande partita, è stato difficile. Hanno fatto un grande inizio di stagione, bisogna essere competitivi, anche l'anno scorso si giocavano la qualificazione e non ci sono riusciti. Noi siamo qui per lottare e vincere sapendo che loro sono una buona squadra".

Domani è una buona occasione per Ter Stegen per riposare?
"Sì, domani gioca Neto".

Qual è la differenza con l'Inter dell'anno scorso?
"È cambiato l'allenatore, sono cambiati i giocatori, c'è uno schema differente ma lo spirito credo sia lo stesso. Abbiamo sofferto in casa e penso che anche qui loro faranno una grande partita. Penso che quest'anno hanno fatto un grande inizio di stagione anche grazie a giocatori come Lukaku e Lautaro. Sappiamo a cosa andiamo incontro". 

Una partita come quella di domani è un'opportunità per Puig e Fati?
"Ricky ha giocato ieri, bisogna essere attenti. Non tutti potranno giocare ovviamente, Ansu ha avuto qualche fastidio quindi vedremo domani come si sentono i giocatori per l'undici iniziale".

Ha parlato con i giocatori, ha detto come si giocano partite in cui si è già qualificati?
"Come ho detto, negli anni siamo arrivati all'ultima giornata con la qualificazione e il nostro avversario si è sempre giocato qualcosa ma non abbiamo mai perso queste partite. Abbiamo degli obblighi, siamo il Barcellona. Tutti ci chiedono sempre il massimo e faremo lo stesso domani".

Abbiamo parlato di Vidal. Pensa si possa parlare già di mercato?
"Non penso che sia una domanda alla quale bisogna ancora pensare".

Erano otto anni che Messi non stava fuori dai convocati senza essere infortunato. Cosa chiede ai giocatori domani?
"L'anno scorso siamo venuti a Milano con Messi convocato ma non ha giocato, sappiamo cosa rappresenta Messi ma ci sono state partite che abbiamo giocato senza di lui. Sappiamo ciò che rappresenta per l'avversario ma l'anno scorso non ha giocato né all'andata né al ritorno. Quello che vogliamo domani è avere un livello competitivo molto alto perché loro daranno il massimo".

Cosa pensa di Lautaro? È simile a Suarez?
"È un grande giocatore, ha potenza. All'andata ci ha fatto un grande gol. Si trova molto bene con Lukaku, hanno trovato gli automatismi che aiutano parecchio l'Inter. Con Luis sono giocatori diversi ma entrambi attaccanti quindi entrambi molto vicini al gol".

Le piacerebbe un giocatore come Lautaro per sostituire Suarez? 
"Non voglio parlare di giocatori che giocano in altre squadre soprattutto perché domani giochiamo contro di loro. Dobbiamo rispettarli. Non voglio parlare di Lautaro. Ci sono tanti giocatori dell'Inter molto bravi, come Skriniar e Lukaku".

Suarez non segna fuori casa da tanto, pensa che domani potrebbe avrebbe l'opportunità di chiudere questa striscia negativa?
"No, me lo ricordate voi. Luis è un grandissimo giocatore".

FcIN - Suarez e Griezmann possono partire entrambi titolari?
"Stavo per darti tutta la formazione ma alla fine non te la darò (ride, ndr). Ci hai provato".

Come si difende su Lukaku?
"Sì è vero che si può fare un paragone con alcuni giocatori ma lui è così forte e riesce sempre con le respinte. È difficile trovare un giocatore con cui paragonarlo, è un grande giocatore a livello tecnico, penso stia facendo un grande inizio di stagione. L'anno scorso abbiamo giocato contro il Manchester anche se non poteva giocare all'andata, ci aspettiamo tanto domani da lui. Dobbiamo stare molto attenti a proteggere palla perché può aggredirci".

Non ci dirà la formazione, ma ci sono giocatori come Rakitic che non ha giocato molto ma può essere titolare?
"Ci sono giocatori e ruoli nei quali cambieremo, domani ci aspettiamo giocatori che non hanno giocato tanto finora e che possono dimostrare tanto come Ivan. Mi aspetto questo".

Possiamo pensare che il Barça durante il mercato invernale possa dar via sia Vidal che Rakitic?
"Sai già la risposta. Non siamo ancora nel mercato e non devo dire nulla. Al momento la squadra più importante è la nostra. Da gennaio a maggio ci sono ancora tantissime partite".

Con o senza Messi è una squadra diversa? 
"Senza Leo ci presentiamo comunque con undici giocatori. È ovvio che sia decisivo ma non è la prima volta che manca e ovviamente l'obiettivo per noi è mantenere competitività e stile di gioco. Ansu ha avuto qualche problema di recente, vedremo se domani potrà giocare". 

Ci può spiegare i problemi di Arthur?
"Lui è arrivato con questi fastidi dalla pausa per le nazionali, stiamo ancora parlando con lui e probabilmente era meglio fermarsi per risolverli. L'anno scorso ha sofferto per tutta la stagione, quest'anno lo stiamo monitorando ma dopo le Nazionali è tornato con questo problema e dobbiamo stare attenti". 

VIDEO - INTER-BARCELLONA, L'ALLENAMENTO DELLA VIGILIA: SENSI DA SOLO, CANDREVA IN GRUPPO E IL LAVORO DEI PORTIERI

Sezione: L'avversario / Data: Lun 09 dicembre 2019 alle 19:54 / Fonte: Dall'inviata Egle Patanè
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print