Dopo la bella prestazione offerta ieri contro il Genoa, Andrea Ranocchia attraverso i propri social fa sapere di avere anche doti di scrittura. Il centrale umbro ha infatti scritto la prefazione del libro di Federico Bertacchi, una raccolta di racconti. Il difensore nerazzurro esprime tutta la propria soddisfazione per la partecipazione al progetto: “Tutto è iniziato scambiando due chiacchiere con Federico Bertacchi, mi ha raccontato del suo progetto di racconti, poco dopo mi sono ritrovato a scrivere la prefazione al suo primo libro! È stato un piacere partecipare a questo progetto! 🤗”, le parole del calciatore.

Tutto è iniziato scambiando due chiacchiere con @federico_bertacchi, mi ha raccontato del suo progetto di racconti, poco dopo mi sono ritrovato a scrivere la prefazione al suo primo libro! È stata un piacere partecipare a questo progetto! 🤗 . . . "Scavando nella memoria, cominciare a raccontare. Attraverso le parole far rivivere personaggi, luoghi e avventure. Storie di vita, antiche leggende e fiabe intramontabili. Una cassaforte di cui siamo custodi tutti, ognuno per sé. Al suo interno il tesoro più prezioso: il tempo. Raccontare per comprendere il passato, e di conseguenza prepararsi al futuro: non sai dove vai, finché non sai da dove vieni.Raccontare per non lasciarsi distrarre.Raccontare per giustificare un sacrificio.Raccontare per rivivere.Raccontare qualcosa di speciale. Che poi, che cos’è, davvero? È soggettiva, la specialità. Dipende dal modo in cui percepisci un rapporto, da quello in cui ti fai travolgere dagli avvenimenti, da ciò che dai e conseguentemente ricevi, o viceversa. Raccontare per tramandare, in una sorta di staffetta tra generazioni.Vale sempre la pena, fermarsi a raccontare una storia." #QuantoManca #FedericoBertacchi #SottoAl7

Un post condiviso da Andrea Ranocchia (@andrearanocchia) in data: 25 Ott 2020 alle ore 4:46 PDT

VIDEO - GENOA-INTER, TRAMONTANA TORNA AD ESULTARE PER "ROMELUUU"

Sezione: Inter Social Club / Data: Dom 25 ottobre 2020 alle 21:09
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print