Il coordinatore dell'area tecnica di Suning Walter Sabatini ha parlato ai microfoni di Sky in occasione della presentazione del libro di Italo Cucci su Massimo Moratti: "Il calcio è universale ad ogni latitudine. Alla Roma bisognava gestire il mercato con oculatezza così come bisogna fare all'Inter. Siamo tranquilli, siamo in sintonia con l'allenatore sulla volontà di fare qualche innesto. Ma sono qui per parlare del libro di Italo e di Moratti, non di mercato. Massimo è un punto di riferimento per l'Inter, appena arrivai in questo club andai da lui per impregnarmi di storia dell'Inter e calarmi nel ruolo.

Teixeira e Ramires del Jiangsu? Stiamo valutando la situazione dei ragazzi del Jiangsu, è ancora tutto da definire. Joao Mario in partenza? Così come tutti quelli che si giocano il posto al Mondiale, Joao ha qualche disagio in merito al minutaggio. Non vorremmo perderlo, Spalletti troverà con lui in linguaggio comune e vedremo cosa fare. Se lo cambiamo con qualche calciatore di Manchester United o Psg? Intanto lo abbiamo noi e ce lo teniamo".

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 19 dicembre 2017 alle 18:56
Autore: Fabrizio Longo / Twitter: @fabriziolongo11
vedi letture
Print