Ospite speciale di un evento online organizzato da AIA, sponsor del Tottenham, José Mourinho ha spiegato da dove prende la forza per essere un allenatore di successo come gli è accaduto in top club come Real Madrid, Chelsea, Manchester United e Inter: "Onestamente, prendo la mia forza da me stesso, ma principalmente dalle persone che amo e dalle persone che so che mi amano, anche se molte di loro non le conosco e non le ho incontrate - le parole dello Special One riportate da Football.london -. Li chiamo Mourinistas, perché in Portogallo usiamo 'ista' alla fine del nome del club che amiamo, per esprimere il sostegno. Per esempio se sei del Porto, dici Portista; se sei del Benfica, dici Benficista. Se sei di Mourinho, dici Mourinhista. Ci sono così tanti Mourinhisti in giro per il mondo che gioco per loro". 

Il portoghese, infine, ha parlato di come si rapporta alle critiche: "Non credo che nessuno discuterebbe di scienza missilistica con i ragazzi della NASA. Pensano di poter discutere di calcio con uno degli allenatori più importanti del gioco. Questo è il bello del calcio, mi sono abituato e lo apprezzo. Quindi per me va bene".

VIDEO - NOVANTA PRESENZE CON IL BELGIO: "TUNNEL DI SCHIAFFI" PER LUKAKU IN NAZIONALE 

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 26 marzo 2021 alle 16:21
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print