In Spagna sono sempre più convinti che alla fine l’affare possa andare in porto. Maicon potrebbe essere presto un nuovo calciatore delle merengues, visto che Caliendo dalla Spagna è riuscito a strappare un accordo di massima sull’ingaggio, ma manca ancora quello tra le due società. Resta una piccola distanza di 4-6 milioni di euro, una distanza che i madrileni possono colmare. Ma nelle ultime ore Rafa Benitez sta cercando di indurre alla riflessione il presidente Moratti e cercare di convincere il Colosso alla permanenza, visto che è rimasto pienamente soddisfatto dal lavoro del terzino brasiliano. Ipotesi alquanto difficile viste le condizioni avanzate della trattativa, ma ciò non esclude che, tra domenica e lunedì, Massimo Moratti non possa ricevere la visita di Antonio Caliendo o dello stesso calciatore. Moratti vuole vederci molto chiaro. Nessun faccia a faccia duro, solo un dialogo in cui Maicon ribadirà che la sua posizione non cambia ed è disposto ad accettare qualsiasi soluzione, sia che essa sia permanenza o addio.  Se da un lato l’accordo Perez-Caliendo per l’ingaggio è stato raggiunto, ora la palla passa all’Inter. Tra le due società la distanza c’è ancora ed è di 4-6 milioni. Moratti cederà solo in caso di 28 o 30 milioni. Benitez, sa che è difficile, ma non vorrebbe privarsi del terzino destro brasiliano, come ribadito ieri ad Onda Cero.

In ogni caso decisivo sarà dunque il meeting di prossima settimana tra il patron nerazzurro ed l’entourage del brasiliano, che ha parlato del suo futuro: “Io voglio solo lavorare in pace.

Del mio futuro se ne occupa il mio agente. E’ lui che tiene i contatti con i due club. Vediamo che succede. Il Real Madrid? Io ora penso solo a fare il mio lavoro. Voglio giocare, ho una gran voglia di scendere in campo. Cosa mi aspetto dal prossimo anno? Ovviamente di vincere . Lo scorso anno ci siamo riusciti e il prossimo vorrei togliermi altre soddisfazioni”. Con quale maglia lo scopriremo ben presto. L’Inter ed il Real sono vicine, Benitez cercherà di trattenere Maicon. E l’incontro tra Moratti e Caliendo assume dunque contorni importanti. La sensazione è che siamo arrivati alla curva finale, prima del rettilineo finale.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 05 agosto 2010 alle 09:35 / Fonte: Corriere dello Sport-AS
Autore: Alberto Casavecchia
vedi letture
Print