Si complica ulteriormente per l'Inter la pista Edin Dzeko. E Antonio Conte continua a sbuffare, almeno virtualmente. Con Romelu Lukaku ancora in bilico, ma comunque sempre lontano da Milano, il tecnico nerazzurro avrebbe voluto avere a disposizione almeno il bosniaco. La trattativa sembrava semplice. Sembrava, appunto, prima che la Juventus ci mettesse lo zampino con lo scambio Spinazzola-Pellegrini che ha permesso ai giallorossi di tenere duro su Dzeko, visto che la sua cessione non era più urgente con i conti a posto in chiave plusvalenze.

La partita di ieri ha confermato ulteriormente come il piano nerazzurro non sia più così scontato. Il tecnico Paulo Fonseca l'ha lasciato in campo 90 minuti nel testi di Lille e Dzeko si è calato perfettamente nella parte, risultando il migliore in campo nel vittorioso 3-2. Una volontà, quella dell'ex allenatore dello Shakhtar Donestk di tenere il bosniaco nella Capitale, corroborata anche dalla scelta societaria: secondo Repubblica, infatti, adesso il club giallorosso avrebbe addirittura alzato l'offerta: non bastano più 20 milioni, ma servono anche bonus accessori. Mentre l'Inter, com'è noto, è ferma all'offerta di 15. "Anche se la volontà di Dzeko non è cambiata: vuole andare all'Inter - si legge sempre su Repubblica -. Da Trigoria stanno provando a fargli cambiare idea e sarebbero anche disposti a rinnovare il contratto in scadenza il 30 giugno".

VIDEO - UN NINJA AL VELENO: "CHE E' SUCCESSO? STARO' SUL C..."

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 4 Agosto 2019 alle 10:50 / Fonte: Repubblica
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print