Trova sponde dal Regno Unito la notizia di questa mattina riportata in Italia relativamente all'interessamento per il dossier Inter da parte del Public Fund Investment dell'Arabia Saudita. Ad esprimersi è il noto giornalista sportivo britannico Ben Jacobs, che è stato corrispondente anche della tv mediorentale BeIN Sports, che riprendendo quanto scritto dai quotidiani sportivi nazionali ha fornito via Twitter un breve approfondimento: "Pif ha sondato la possibilità di acquisire una quota di minoranza dell'Inter. Si è detto che Yasir Al Rumayyan è stato coinvolto nei colloqui. Si è discusso circa un investimento fino al 30% che, sulla base della valutazione più alta di Suning, sarebbe di 300 milioni di euro. Nulla è stato concordato, ma questa opzione potrebbe dare a Suning la possibilità di non vendere. Mi è stato riferito che il fondo non vuole comprare l'Inter a titolo definitivo, contrariamente all'approccio di BC Partners & Fortress. Un'idea poteva essere quella di collaborare con Fortress, che ha fatto un'offerta congiunta a fianco di Mubadala Investment Company degli Emirati Arabi Uniti a febbraio. Ma alla fine non ne è venuto fuori niente. Ci sono rapporti contrastanti sul fatto che BC Partners sia ancora in vantaggio o se la trattativa per l'acquisizione per la somma di 800 milioni di euro sia andata a monte. Suning ha detto che preferirebbe ancora trovare un modo per non vendere il club, da qui l'appello al Pif. Ma è ancora tutto in fase preliminare".

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 16:20
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print