In pole per acquistare la maggioranza dell'Inter non ci sarebbe più Bc Partners, ma un fondo dell'Arabia Saudita. Come riferisce il Corriere dello Sport, Pif (Public Investment Fund), che ha sede nella capitale Rihad, avrebbe sorpassato i colleghi inglesi. Si tratta di uno dei più grandi fondi sovrani al mondo con un patrimonio di circa 347 miliardi di dollari. 

Secondo quanto riferito dal quotidiano, a gestire i negoziati ci sarebbe Yasir Al-Rumayyan, l'uomo che gestisce i circa 200 asset del fondo tra i quali anche Boeing, Facebook e Disney e già accostato negli scorsi mesi alla trattativa che avrebbe dovuto portare all'acquisizione del Newcastle. Parliamo di un sodalizio che concentra il suo business soprattutto nel trasporto aereo, nel petrolio, nel gas e nell'intrattenimento, branca quest'ultima nella quale rientrerebbe strategicamente anche l'Inter. L'offerta di Pif sarebbe più aderente alle richieste di Suning rispetto a quella fatta da Bc Partners. 

Il mese di marzo, viste anche le scadenze Uefa da rispettare, resta decisivo. E la cessione dell'Inter da parte di Zhang appare ormai inevitabile, che sia subito o a fine campionato.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 08:15 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print