Se davvero Lautaro dovesse lasciare Milano, l'Inter avrebbe bisogno di reperire sul mercato almeno tre attaccanti. Senza il Toro, senza Sanchez (di ritorno allo United) e senza Esposito (in prestito a farsi le ossa), a Conte resterebbe soltanto Lukaku. E con Werner sulla via di Anfield, secondo il Corriere dello Sport adesso l'idea in casa nerazzurra è quella di arrivare a Cavani e a Jovic. Il serbo non ha brillato nel Real Madrid e potrebbe essere un'operazione da fare in prestito. Il nodo? L'ingaggio: al momento, l'ex Eintracht Francoforte percepisce 10 milioni a stagione.

Proprio come colui del quale dovrebbe prendere il posto, ossia Sanchez, anche per Jovic si potrebbe intavolare un discorso con il Real con ingaggio pagato a metà (o quasi). "Il serbo, classe ‘97 come Lautaro, è esploso nella stagione passata. Il guaio è che, dopo una buona parte di campionato trascorsa in panchina al Real Madrid – solo quattro apparizioni da titolare in 27 partite – adesso Jovic si è anche fatto male - ricorda il Corsport -. Per rivederlo, potrebbero volerci due mesi. L’infortunio dell’attaccante è avvenuto in patria: tornato in Serbia all’inizio della pandemia, Jovic ha poi riportato un problema al piede. Incidente domestico, mentre svolgeva gli allenamenti programmati in casa. Di certo non gliene va bene una, quest’anno. E con buona probabilità il suo immediato futuro sarà lontano dal Real. Che magari può orchestrare un’operazione simile a quella di Morata nel 2014 con la Juve, cioè tenendosi il diritto di un riacquisto". Jovic, d'altronde, è un profilo che piace da tempo all'Inter e la stagione in ombra nella Liga non ha intaccato il gradimento di Marotta e Ausilio.

Dunque, l'attacco del prossimo anno a disposizione di Conte potrebbe essere composto da Lukaku, Cavani, Jovic e Cunha. Conferme dal Corsport per quanto riguarda il brasiliano dell'Hertha Berlino: l'Inter avrebbe già preso contatti con l’entourage e proprio lui potrebbe essere la variabile del prossimo attacco.  

VIDEO - INTER CAMPIONE DA RECORD: LA SPLENDIDA CAVALCATA DELL'88/'89

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 28 maggio 2020 alle 08:15 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print