"I ricordi in giallorosso? Sono ovviamente belli. Mi trovavo veramente bene, con la città, i compagni e l’ambiente, ma non c’erano gli stessi obiettivi". Lo dice Marco Branca, intervenuto ai microfoni di Romanews Web Radio. "L'Inter? Faccio fatica a scegliere i momenti più belli: anni pieni di emozioni, soddisfazioni, momenti difficili come sempre nella vita. Apprezzo tutto quello che ho vissuto lì".

Sul momento attuale dei nerazzurri, l'ex dt dice: "Mi auguro che Spalletti possa aprire un ciclo all’Inter, non so sia veramente iniziato. Le cose vanno dimostrate, per ora sta facendo un ottimo lavoro, gli auguro di portarlo a compimento perché vuol dire vincere qualche titolo e quello ti dà la dimensione dello sforzo che si fa. Al momento, l'Inter al momento mi sembra la squadra che può crescere di più sotto il punto di vista sportivo, ma il dominio della Juventus forse è destinato ancora a durare”.

Su Monchi e la Roma, poi, Branca risponde: "Qualsiasi mestiere deve essere valutato sulla base dei risultati alla fine dell’annata, che non possono essere parziali. La discussione del mondo calcistico vive di pensieri settimanali. Io aspetterei la fine dell’anno. E’ evidente che la Roma abbia più difficoltà rispetto allo scorso anno, tutto sta nel vedere se le qualità degli uomini, specialmente quelle caratteriali, riusciranno a mettere la stagione sui binari giusti già da domenica".

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 1 Dicembre 2018 alle 11:05 / articolo letto 5704 volte / Fonte: RomaNews.eu
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni