Ashley Young è il protagonista di "3,2,1", il format di Inter Tv dedicato a musica, serie tv e film. "La musica è una delle cose più importanti, la ascolto tutto il giorno. Tutti i tipi. Chi mette la musica migliore? Ovviamente io. Qualcuno mi ha anche chiesto di tradurre qualche canzone. Chi ha più gusto musicale? Lukaku".

"Non ricordo il mio primo concerto. Quando sarà possibile mi piacerebbe andare a vedere Drake. "I'm on one" è la mia canzone del cuore", prosegue Young. Nella personale classifica delle canzoni, l'inglese mette però in testa "All of me" di John Legend. "Una canzone fantastica che significa molto per me, dedicata  a mia moglie". Secondo posto per "March madness" di Future. "E' sulla mia playlist prima di ogni partita, mi fa pensare al mio fratellino nato a marzo. La musica mi dà energia, ho sempre le cuffie con me e mi carica prima della partita". Terza scelta per "Exchange" di Bryson Tiller. "Una canzone ovviamente più lenta di un artista eccezionale che ha inciso cose molto diverse".

"La mia sfida più importante è stata a sedici anni quando al mio primo club mi sono ritrovato senza contratto, poi me ne hanno offerto uno part-time e ho potuto continuare ad allenarmi. Un'esperienza che mi ha fatto bene per il prosieguo della carriera. La delusione provata mi ha dato la spinta per fare meglio e non mi sono fermato. La prossima sfida è vincere un trofeo con questa fantastica società, naturalmente", dice ancora Young.

Si passa alle serie tv. "Guardo qualsiasi serie tv nuovi che mi piaccia, non importa il genere. Mi rivedo in Idris Elba, se dovessi dire un personaggio tv in cui mi rivedo. Ho provato a vederle anche in italiano ma con i sottotitoli in inglese". La prima serie tv scelta è "Power". "Parla di droghe e locali notturni. Se ho un locale preferito? No...", dice scoppiando a ridere. "L'Inter è il mio club", aggiunge ridendo ancora. "Chi sarebbe Ghost tra i miei compagni? Romelu. Chi Tommy Egan? Arturo". Seconda scelta, "La casa di carta". "Delle persone fanno una rapina in banca, prendono degli ostaggi e poi provano a scappare". Scelta dei ruoli: "Il Professore? De Vrij. Berlino? Skriniar. Denver? Hakimi. Mosca? Barella". 

Capitolo film. "Qualsiasi di Denzel Washington. Ho perso il conto di quante volte ho visto "Cool runnings" da bambino e lo guardo anche oggi. Chi con me sul bob? Samir, è bravo con le mani. Brozovic perché è maestro in mezzo al campo e infine Romelu. Se non fossi calciatore in che sport avrei fatto carriera? Non so, forse il tennis. Da bambino il mio sogno era diventare calciatore. Se non fossi io chi vorrei essere? Barack Obama".

VIDEO - AMARCORD INTER - 16/04/2010: IL SOMBRERO DI MAICON ALLA JUVENTUS

Sezione: Focus / Data: Ven 16 aprile 2021 alle 10:14
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print