Sulley Muntari difende il suo ex allenatore José Mourinho dalle accuse di calcio 'negativo' e troppo difensivista. Intervistato dall'emittente ghanese Metro Fm, l'ex centrocampista nerazzurro ha parlato così dello Special One: "È il leader e devi obbedire a ciò che ti dice il tuo allenatore, ed è quello che vuole dalla sua parte. Quindi, se vuole che i giocatori difendano in un certo modo, devono farlo. Ogni allenatore ha il suo stile di gioco ed è così che vuole che la sua squadra giochi, questa è la sua scelta. Ad esempio, quando era il nostro allenatore, non diceva nulla durante le partite perché noi sapevamo cosa voleva. Sapevamo dove volevamo essere e soprattutto sapevamo di volere vincere".

Muntari ricorda sempre con grande piacere l'esperienza all'Inter con Mou: "È stato fantastico. Ci teniamo ancora in contatto mentre parlo, il gruppo del Triplete ha una chat su WhatsApp. C'era sempre divertimento intorno a lui. È un uomo di principio, è un allenatore straordinario. Ti dà tutta l'attenzione che ti serve per poter performare meglio. Non accetta se non sei in buona forma, dovresti essere in buona forma tutto l'anno. Questo è quello che ottiene dai suoi giocatori e tutti gli sono fedeli perché è leale. È davvero fantastico".

Sezione: Focus / Data: Dom 12 luglio 2020 alle 19:44
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print