“È una cosa che tengo sempre dentro, che porto sempre e con me: la rabbia, la grinta. Cerco sempre di migliorarmi e di dare il meglio per l’Inter, ma in quella partita non l’ho fatto ed ero arrabbiato con me stesso. Non ce l’avevo per il cambio, con il mister o con i compagni, solo con me perché non ho dato quello che volevo dare”. Intervistato ai microfoni di SkySport, Lautaro Martinez spiega così la reazione di rabbia dopo la sostituzione in Genoa-Inter.

Sulla partita contro lo Shakhtar:
“Domani è una partita molto importante per noi perché loro hanno vinto, sono forti e giocano bene la palla. Abbiamo lavorato tanto in questi giorni, abbiamo recuperato e non ci sono scuse. Dobbiamo andare in campo e vincere”.

Sulla goleada conto gli ucraini nella semifinale di Europa League:
“In quella partita abbiamo fatto quasi tutto bene, sia in difesa che in attacco, con e senza palla. Abbiamo fatto 5 gol, non era facile in una semifinale. È stata una buona partita, speriamo di fare domani quello che abbiamo fatto ad agosto”.

VIDEO - GENOA-INTER, TRAMONTANA TORNA AD ESULTARE PER "ROMELUUU"

Sezione: Focus / Data: Lun 26 ottobre 2020 alle 20:25
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print