Nella carriera di Ryan Giggs "il giocatore più difficile da affrontare per me è stato Javier Zanetti dell'Inter". Lo ha svelato lo stesso ex numero 11 dello United ed attuale ct della Nazionale gallese in un'intervista concessa a MUTV. "Correva tutto il tempo. Inoltre giocava a centrocampo, quindi era a suo agio con il pallone tra i piedi. Sapeva difendere, era molto difficile da superare, mi ha letteralmente rotto il naso nei quarti di finale. Come difensore Zanetti aveva tutto". L'episodio dello scontro, datato 1999 quando i Red Devils batterono l'Inter per 2-0 ad Old Trafford nell'andata dei quarti di Champions League, è stato raccontato da Giggs anche nella sua autobiografia uscita nel 2005: "La mia esaltazione fu fermata quando Zanetti ruppe il mio naso con una gomitata, stessa cosa capitatami poi contro il Milan nel 2005. Simpatici, i milanesi. E la gente continua a dire che un giorno potrei giocare da quelle parti!".

Sezione: Focus / Data: Sab 23 maggio 2020 alle 14:47
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
Vedi letture
Print