L'Inter rompe ogni indugio e va all-in su Romelu Lukaku. Basta tentennamenti, stop ai dubbi. I nerazzurri hanno imboccato il percorso definitivo. Lo racconta la Gazzetta dello Sport: "Il club nerazzurro mette in stand-by le altre operazioni, non aspetta la risoluzione della questione Icardi, punta a portare a casa per primo il «bersaglio grosso» - si legge -. E lo fa dopo una attenta analisi costi-benefici, come va di moda dire ora: il belga porterebbe a Milano una dote che va oltre i 15 gol dell’ultima stagione (la peggiore dal 2012) o i 139 segnati in Premier, a 26 anni. Sotto molti punti di vista l’acquisto di Lukaku, che diventerebbe il più caro dell’era Suning, costituirebbe una svolta per l’Inter".

Secondo la rosea, infatti, il centravanti belga rappresenterebbe l'uomo copertina a livello di immagine, ma anche un totem in campo. "La casa madre ieri ha fatto shopping nel settore supermercati, assicurandosi Carrefour Cina per 620 milioni - sottolinea la Gazzetta -. L’azienda ha respiro e mire sempre più globali, l’Inter è la sua porta sull’Europa e la squadra ha bisogno di un uomo simbolo, che non può più essere Icardi. Romelu sarebbe un uomo immagine fortissimo, (la Puma ne ha fatto un suo testimonial con un contratto record) star riconoscibile e «spendibile» in quattro continenti". 

Ovviamente, non va in secondo piano l'apporto tecnico che il belga potrà garantire a Conte. "Il club ritiene che Lukaku possa essere artefice di una svolta anche a livello di personalità, all’interno dello spogliatoio e del gruppo - si legge -. Conte gli riconosce la sua stessa fame, anche se quella del belga nasce dalla voglia di rivalsa dopo un’infanzia non proprio agiata e da un sostanziale digiuno da vittorie negli ultimi anni. Il belga è «organico» al progetto perché, pur essendo prima punta, è compatibile con gli attaccanti presenti e futuri di Conte. Può giocare con Politano, può fare coppia con Lautaro, può anche trovare spazi e movimenti giusti con Dzeko. Se c’è uno con cui Lukaku più difficilmente può coesistere, quello è Icardi. L’accelerata sul colosso dello United potrebbe anche essere un messaggio, indiretto, verso Mauro e Wanda".

VIDEO - LUKAKU IDOLO DEL BELGIO: TUTTI I GOL IN NAZIONALE

Sezione: Focus / Data: Mar 25 Giugno 2019 alle 08:39 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print