Intervistato da Inter Tv alla vigilia di Inter-Ludogorets, Antonio Conte fa il punto della situazione in casa nerazzurra nella settimana che porta al big match scudetto con la Juve: "Dispiace non aver giocato con la Sampdoria - esordisce -. Per il resto, abbiamo cercato di sfruttare questo riposo forzato per lavorare su aspetti fisici e tattici. Mi auguro che l’impegno non sia sottovalutato, ho ragazzi intelligenti che sanno che la cosa primaria domani è la qualificazione agli ottavi: ogni partita ha insidie, dovremo entrare in campo con la giusta concentrazione sapendo che c’è un obiettivo importante".

Sulle novità di formazione, il tecnico pugliese spiega: "Abbiamo una rosa di giocatori, l'Europa League è una competizione che porterà via tantissime energie fisiche e nervose. Dovremo essere bravi a far ruotare la squadra e a far entrare tutti in condizione e nella nostra idea tattica. Al tempo stesso anche abbinare il risultato, che alla fine è quello che rimane".

Chiosa dedicata alla sfida con la Juventus: "Pensiamo alla partita di domani, sarebbe sbagliato pensare alla prossima: significherebbe non essere concentrati. Dobbiamo andare di partita in partita e la più importante è quella di domani perché ci permette di andare avanti”.

Sezione: Focus / Data: Mer 26 febbraio 2020 alle 17:47
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print