Si chiama Henri Toivomaki, è nato a Mantsala in Finlandia il 21 febbraio 1991, e gioca come difensore centrale nell’FC Lahti. Difensore polivalente, ha giocato anche come laterale basso sia a sinistra che a destra, Toivomaki è uno dei migliori talenti del calcio scandinavo. L’Inter, che negli ultimi anni ha portato la fase di scouting a livelli eccelsi, è da tempo sul calciatore tanto da invitarlo a sostenere un provino proprio in questi giorni. FcInterNews.it ha contattato l’agente del giovane difensore, Roberto De Fanti, per capire qual è lo stato dell'arte.

De Fanti, ci conferma che la società nerazzurra segue da tempo il suo assistito?

“Il ragazzo era stato a Milano già tre o quattro anni fa e anche se poi non vi è rimasto – causa la giovanissima età – l’Inter ha continuato a tenerlo costantemente sotto osservazione”.

Chi lo ha visionato?


“Pierluigi Casiraghi (Responsabile dell’Area Ricerca del Settore Giovanile, ndr) è andato in Finlandia la scorsa estate e ha avuto modo di conoscerlo e apprezzarlo”.

Quali sono i punti di forza di Toivomaki?

“Gioca al centro della difesa ma può ricoprire tutti i ruoli difensivi. Lo scorso anno ha giocato 14 partite, mentre in questa stagione ha collezionato 24 gettoni che non sono pochi per un ragazzo del ’91”.

In questi giorni, è sotto l’occhio attento di Piero Ausilio, responsabile del settore giovanile nerazzurro.

“Sì, è così: è arrivato lunedì scorso e venerdì tornerà in Finlandia”.

Sa già quali sono le prime impressioni?


“No, sto facendo in modo che il ragazzo si alleni con regolarità e tranquillità”.

E poi?

“Attenderemo serenamente l’esito del provino: l’Inter ha la priorità, perché a livello giovanile è al top, e la visibilità è ai massimi livelli”.

In più possiamo aggiungere che Mourinho, in fatto di giovani, è una garanzia.

“Dice bene: contiamo anche su questo. Il tecnico portoghese è uno dei pochi allenatori a saperci fare con i giovanissimi e non ha paure o remore nel gettarli nella mischia”.

La conclusione positiva di questo affare spetta solo all’Inter?


“Ripeto, noi attendiamo un responso anche perché il giocatore può essere preso sia in prestito, con un diritto di riscatto, che con un acquisto a titolo definitivo”.

È possibile stabilire una valutazione?

“Credo sia prematuro”.

Se il provino con l’Inter non dovesse avere un esito positivo?

“Cercheremo altre soluzioni: c’è più di qualche club europeo interessato ad Henri”.

Sezione: ESCLUSIVE / Data: Mer 13 Gennaio 2010 alle 17:16 / articolo letto 7345 volte
Autore: Giuseppe Granieri