Marcos Paulo-Inter: ad oggi l’affare non si fa. Secondo quanto appurato da FcInterNews.it da controlli incrociati tra Italia e Sud America, sebbene il giovane atleta continui a piacere ai nerazzurri, non ci sono momentaneamente i presupposti per un suo trasferimento a Milano. O meglio, le basi ci sarebbero anche, ma si stanno sviluppando in modo concreto lontano dal capoluogo lombardo. Il talento brasiliano con passaporto portoghese ha infatti già ricevuto numerose e vantaggiose offerte da svariate società europee. Se da un lato l’attaccante 19enne resta grato alla Fluminense e non è ancora da escludere al 100% un rinnovo di contratto con la squadra di Rio de Janeiro - e magari una consequenziale immediata cessione al ribasso a una nuova società - dall’altro un suo approdo nel Vecchio Continente a condizioni contrattuali economicamente vantaggiose resta più che plausibile. Ma c’è di più.

I nerazzurri in ogni caso manderebbero fin da subito il talento a sgrezzarsi in prestito in una società amica, tanto che addirittura si era già ipotizzato un parcheggio di 18 mesi al Cagliari per farsi le ossa, nell'ambito del riscatto di Radja Nainggolan da parte dei sardi. Le altre offerte arrivate all’entourage del giocatore invece sono piuttosto ricche dal punto vista economico e consentirebbero pure al garoto di São Gonçalo di provare a giocarsi una chance fin da subito nel club che ne acquisirebbe i diritti sportivi.

Insomma, per il momento le strade di Marcos Paulo e l’Inter non sembrano destinate ad incrociarsi. A meno che la società di Viale della Liberazione alzi il tiro e gli intermediari al lavoro per questa operazione pareggino quantomeno le proposte delle concorrenti. Ma ad oggi, vista anche la situazione finanziaria e un'operazione non considerata prioritaria dalla dirigenza nerazzurra (l'unica ad aver manifestato interesse tra quelle a cui Marcos Paulo è stato proposto), è più probabile che non se ne faccia più nulla.

Sezione: Esclusive / Data: Gio 31 dicembre 2020 alle 16:40
Autore: Simone Togna / Twitter: @SimoneTogna
Vedi letture
Print