Non è un mistero che nella prossima Inter non ci sia più posto per Matias Vecino. L'uomo della Champions, che verrà sempre ricordato per i due colpi di testa all'Olimpico e contro il Tottenham, ma anche per tante altre reti importanti, lascerà l'Inter dopo tre stagioni, l'ultima disputata a singhiozzo tra scarso feeling tecnico-tattico con Antonio Conte e l'infortunio al ginocchio che in pratica non gli ha permesso di tornare dopo il lockdown e lo costringerà ai box fino a ottobre. Per el Mate, tra tutte le competizioni, appena 25 partite a referto, quanto basta a definire deludente un'annata a dir poco particolare.

Già lo scorso gennaio sembrava che Vecino dovesse lasciare Milano, poi non si è trovato l'accordo economico con l'Everton e il classe '91 di Canelones è rimasto in nerazzurro. Un addio solo posticipato, perché nelle ultime ore è arrivata la notizia nell'aria da tempo: la dirigenza operativa in Viale della Liberazione ha comunicato all'agente Alessandro Lucci che Vecino non rientra nei piani dell'Inter nella prossima stagione. Una manifestazione di intenti che rappresenta anche l'invito a trovare un'altra sistemazione. L'obiettivo della cessione è incassare tra i 18 e i 20 milioni di euro e in questo senso il manager già si stava muovendo tra Liga e Premier League, dove Vecino ha sempre avuto parecchi estimatori. Riuscire a incassare quella cifra in un periodo del genere per un calciatore fuori dal progetto non sarà facile, ma la priorità oggi è far posto a centrocampo ai nuovi acquisti.

Stesso discorso vale anche per Marcelo Brozovic, tra gli indiziati per fare cassa più che per liberare spazio in mediana. Il croato rientrerebbe anche nei piani della prossima stagione, ma in questa finestra di mercato di breve durata per finanziare gli acquisti è necessaria una cessione importante. In tal senso, nelle ultime ore si sono registrati ulteriori contatti tra Inter e Bayern Monaco, in vista di un possibile approdo di Epic in Baviera. I tedeschi, freschi campioni d'Europa, devono trovare in poco tempo un sostituto di Thiago Alcantara, destinato al Liverpool e il classe '92 croato è considerato il giocatore ideale da contrattualizzare in così breve tempo (come vi avevamo anticipato, LEGGI QUI). Il 'no comment' di Karl-Heinze Rummenigge a domanda diretta vale più di una conferma.

VIDEO - FEBRE DA MESSI: ROSARIO IN TILT, I TIFOSI DEL NEWELL'S INVADONO LE STRADE PER IL RITORNO DELLA "PULCE"

Sezione: Esclusive / Data: Gio 27 agosto 2020 alle 20:08
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print