L'Inter fa sul serio per Dejan Kulusevski: come vi abbiamo svelato in anteprima lo scorso 4 ottobre (RILEGGI QUI): un interesse cresciuto settimana dopo settimana, dato il rendimento elevatissimo del talento svedese fresco di convocazione con la sua nazionale. Visionato in occasione di Parma-Genoa e Fiorentina-Parma il classe 2000 non ha deluso le attese degli scout nerazzurri, che l'hanno promosso a pieni voti. Relazioni eccellenti e referenze ottime che hanno convinto l'Inter a puntare sul gioiello scuola Atalanta. Più per l'estate che per gennaio e per diversi motivi, ma andiamo con ordine. Il Parma non vorrebbe perderlo, ma non ha alcun diritto sul cartellino che appartiene totalmente all'Atalanta che preferisce giugno per monetizzare al massimo.

L'asta è dietro l'angolo, visto che oltre all'Inter anche Juventus, Arsenal e Wolverhampton sono sulle tracce del numero 44 del Parma. Base d'asta 25 milioni: una cifra destinata a lievitare in estate, magari dopo un Europeo da protagonista. L'Inter che aveva già provato a bloccare due anni fa Kulu è già attenta, anche se Conte - che apprezza il ragazzo - preferirebbe a gennaio due innesti esperti e già abituati a lottare ai massimi livelli. Gente alla Vidal a centrocampo o Giroud davanti, per intenderci. Mentre l'orientamento di Suning sarebbe rivolta a eventuali investimenti utili sia per il presente sia per il futuro. Target corrispondente appunto al nome di Kulusevski. Quale linea di pensiero passerà? Dalle mosse invernali del mercato nerazzurro si capirà chi avrà vinto il braccio di ferro di mercato tra Antonio Conte e la società.

Sezione: Esclusive / Data: Gio 7 Novembre 2019 alle 21:35
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print