Una sconfitta vissuta comunque in modo piacevole. Questo in sintesi il viaggio in pullman dell'Inter club Acquaviva delle Fonti in occasione di Inter Atalanta:

"...e dai presidè, quando ritorniamo a S.Siro? "
La "mia Cantera", i "miei" piccoli nerazzurri non mi chiedevano altro in questi ultimi mesi. 
Accontentati proprio nella giornata in cui il Centro Coordinemento Inter Club, ha dedicato una giornata, come ogni stagione, proprio ai Soci Juniores della Puglia.
Un bel gruppo il nostro, targato "Quelli che l'Inter...Club Acquaviva", il più numeroso della regione, un gran bel risultato!
Il viaggio è stato un "copia-incolla" dello scorso anno.
Pullman gran turismo (!!!), ragazzini disciplinatissimi, educati, corretti...a dirla breve, piccoli Interisti doc. 
La mia "maledetta" emicrania che ha deciso di farmi compagnia anche questa volta e con l'amico Pino che simpaticamente si sbizzarriva, ironizzava su questo mio cronico tormento...
"...una Tachipirina cortesemente...?"
Ed ecco il presidente rimesso a nuovo...o quasi!
Variante piacevole i due simpaticissimi autisti che, a modo loro, hanno animato il viaggio. Battezzati da tutti "Ganni e Pinotto" per il loro "maccheronico" ma simpatico e genuino humor. 
Grazie a loro il viaggi, soprattuto per noi accompagnatori, è stato meno stressante.

Ora voglio parlarvi di Joseph, grande protagonista della giornata. 
Il "nostro" splendido piccolo nerazzurro, vittima della più grossa ingiustizia che un bimbetto della sua età possa ricevere. Perdere la propria mamma prematuramente.
Quale occasione migliore, questa trasferta, per offrire al piccolo interista qualcosa di speciale?



Oltre all'ospitalità riservata ai soci juniores, il sottoscritto e il vice presidente Nunzio Romano, eravamo tra gli invitati, prima dell'incontro, al "walk about". Una sorta di tour nel cuore di S.Siro che comprende "mixed zone" (l'angolo interviste e conferenze stampa), lo spogliatoio, il campo di gioco percorrendo l'identico percorso dei giocatori. Di seguito la visita degli "Sky box" e "Sky lounge", la tribuna d'onore, il Museo e per finire il pranzo con vista campo di gioco.

Bene, il regalo che avevo programmato per Joseph, era proprio questo. 
A tal proposito è doveroso un solido ringraziamento al Coordinatore Puglia Giovanni Pezzuto e a tutto lo staff del CCIC per aver accolto con entusiasmo la mia richiesta.
Joseph non dimenticherà tanto facilmente questa giornata. 
L'ho capito nel modo in cui mi stringeva la mano durante il percorso e per come mi guardava con quegli occhioni verde acqua meno malinconici del solito. Abbozzava sorrisi di emozione alla visione, negli spogliatoi, delle divise dei suoi idoli domenicali già pronte per essere indossate.
La sala stampa, il terreno di gioco, la panchina, la foto con Bedy Moratti e con altri personaggi del mondo del calcio. 
Una giornata davvero speciale, indimenticabile... e non solo per il nostro piccolo amico.

Vincere l'incontro, avrebbe significato taggare questa giornata come indimendicabile.
Ma va bene così, anche perché consapevole che la mia "missione" da responsabile di un piccolo-grande gruppo di Interisti ormai fisiologicamente all'epilogo, procede nella giusta direzione. 
E questa per me è una soddisfazione impagabile, forse più di una vittoria della mia squadra del cuore.
"Batti cinque, Joseph!"

Francesco Misciaglia,  direttore del blog Quelli che l'Inter

Sezione: Dagli Inter Club / Data: Gio 27 marzo 2014 alle 03:30
Autore: Giuseppe Granieri
vedi letture
Print