Sulle colonne di Tuttosport appare oggi una lunga intervista ad Alessandro Matri in cui si parla molto di giovani talenti italiani. In primis Sandro Tonali, con cui l'attaccante ha giocato al Brescia. "E' a prendere immediatamente. Con Tonali non si sbaglia - dice - Innanzitutto è un 2000 e non sembra così giovane quando gioca. È un freddo, in campo. Non pensiate sia semplice giocare con gli occhi puntati addosso ogni partita. Tonali, nei mesi che sono stato con lui a Brescia, ha dimostrato di avere una grandissima personalità. Ma di Sandro mi ha colpito soprattutto la forza fisica. Una delle sue specialità è ricevere palla davanti alla sua area per poi “rupulirla”. A volte è lui stesso a portarla da un area alla trequarti opposta".

Matri confessa però suggerirebbe all'ex compagno di squadra il passaggio alla Juventus. "Per come ho vissuto la Juventus io, posso solo consigliarla come esperienza. Nei mesi scorsi non mi ha domandato nulla e lo capisco. Tutti parlano di lui, ma nonostante ciò Tonali è riuscito a godersi la prima stagione in serie A con serenità". L'attaccante mette un altro 'azzurrino' sullo stesso piano di Tonali. "Locatelli del Sassuolo. Sono calcisticamente innamorato di Manuel. Locatelli ha caratteristiche diverse rispetto a Tonali, ma come valore assoluto li metto sullo stesso piano. La nostra Nazionale ha un gran futuro grazie a questi ragazzi, Lorenzo Pellegrini della Roma, Barella, Castrovilli». 

Sezione: Rassegna / Data: Gio 26 Marzo 2020 alle 11:45
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print