Spaccatura profonda all'interno della Lega Serie A relativamente all'assegnazione dei diritti tv del campionato italiano per il triennio 2021-2024. Come ricorda la Gazzetta dello Sport, giovedì o venerdì andrà in scena l’ennesima assemblea per decidere sul tema, con sette club (Juve, Lazio, Inter, Atalanta, Fiorentina, Napoli e Verona) firmatarie di un lettera, indirizzata ai vertici Lega e agli altri 13 club p, er ribadire la contrarierà all’operazione con i fondi, sottolineando "la necessità di procedere senza indugio all’assegnazione dei diritti" e la minaccia di “legittime pretese risarcitorie”, se si arrivasse a invalidare il bando per non aver ceduto i diritti entro il 29 marzo, data di scadenze delle proposte di Dazn e Sky. Ieri sera è arrivata la replica di Dal Pino che ha sottolineato che "la mancata assunzione di delibere sia conseguenza soltanto dell’incapacità delle associate di superare i loro conflitti". Augurandosi, conclude, che vengano superati "nel primario Interesse collettivo". 

Sezione: Rassegna / Data: Lun 08 marzo 2021 alle 08:55
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print