L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport dà i voti al calciomercato invernale delle formazioni italiane. 6+ il voto assegnato all’Inter che secondo la rosea compie un salto a metà. Il quotidiano si chiede quale sia il criterio alla base dei tanti acquisti messi a segno. “In casa Inter l’arrivo di Mancini ha portato una ventata di entusiasmo anche sul mercato. E gli uomini di Thohir hanno investito risorse ingenti. Per il dotato Shaqiri verranno spesi 15 milioni, il promettente Brozovic ne costerà 8, così come l’apprezzato Murillo che sbarcherà in estate. Invece arrivano in prestito sia Podolski che Santon.

Ma il disegno manciniano non è stato completato. A centrocampo c’è una falla e la rincorsa a Rolando è lo specchio di un finale in affanno. Senza tralasciare il fatto che il convitato di pietra Osvaldo ha frenato non poco il feeling con Cassano. Insomma, tra le innegabili luci non mancano le ombre per un club che ha l’ossessione di scacciare la mediocrità. Ma la fretta in questi casi non è non buon’alleata. A prescindere dai soldi spesi”, si legge.

Sezione: Rassegna / Data: Mar 03 febbraio 2015 alle 08:42 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print