Il Corriere della Sera prende spunto dal rapporto annuale della Fifa per raccontare dello scontro aperto tra la Federazione Internazionale e i grandi procuratori nel mondo. Il rapporto sottolinea come "nel 2019 il mercato dei calciatori ha mosso 7,3 miliardi di dollari", con "18.042 trasferimenti internazionali che hanno coinvolto 15.463 giocatori, un incremento del 5,8% rispetto al 2018". Solo "poco più di una transazione su dieci (11,6%) è a titolo definitivo, mentre oltre due terzi dei trasferimenti (64,3%) riguardano calciatori svincolati, quindi senza contratto".

Il motivo di scontro è che "la federcalcio mondiale da tempo ha ingaggiato una battaglia contro gli agenti. La proposta è mettere un tetto massimo alle commissioni (il 10% del trasferimento per il club che vende, il 3% per chi compra e un altro 3% per il giocatore) e limitare le rappresentazioni multiple, per evitare conflitti d’interesse e, soprattutto, che siano proprio gli agenti a decidere chi spostare e dove piazzarlo, prendendo per il collo i club".

Una mossa contro cui i grandi agenti a livello mondiale, da Raiola a Mendes si stanno preparando. "Si sono riuniti a Londra per preparare un’azione legale contro la Fifa. Se davvero passasse la riforma le commissioni sui giocatori si ridimensionerebbero come il peso degli agenti".

VIDEO - YOUNG SI PRESENTA CON... BOB MARLEY!

Sezione: Rassegna / Data: Gio 23 gennaio 2020 alle 10:14
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print