"La Juve ha dimostrato che l'impronta “sarriana” c'è già. Non credo però sarà un campionato poco combattuto come lo scorso anno e in ogni caso non si può considerarlo tale dopo sette partite. Parlo dell'Inter come del Napoli". Inizia così l'analisi di Fulvio Collovati in un'intervista al Quotidiano Sportivo. "Vedo l'Inter trasformata nello spirito. Probabilmente gli anni scorsi, una volta sotto 1-0 contro la Juve, non avrebbe più lottato e invece lo ha fatto e ha rimontato. Questo è un po' lo spirito dell'allenatore. Manca qualcosa a centrocampo, ma il progetto è appena nato. Conoscendo Conte lo faranno, probabilmente proprio a centrocampo. La tecnica c'è già, manca un po' di fisicità. Magari un giocatore come Milinkovic-Savic".

Collovati parla anche della questione stadio. "Io onestamente trovo assurdo rottamare San Siro e ho sempre pensato che una città come Milano meriti due stadi, non un solo".

VIDEO - COLOMBIA-CILE, CHE BATTAGLIA: SANCHEZ SI FERMA DOPO UN'ENTRATA DI CUADRADO

Sezione: Rassegna / Data: Lun 14 Ottobre 2019 alle 11:39
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print