Si chiama 'Fifa Club Protection Programme' la copertura assicurativa a favore delle società che mettono a disposizione i propri giocatori per le gare delle Nazionali. Una copertura che, però, non è totale: innanzitutto - spiega il Corriere dello Sport - vale solo per le gare delle nazionali maggiori, anche amichevoli, disputate durante le finestre Fifa, includendo anche amichevoli nei ritiri che precedono fasi finali di tornei; non copre le due ipotesi più gravi, una disabilità permanente che implichi il fine carriera o addirittura la morte. Rientrano invece tutti gli infortuni e anche gli attacchi cardiaci. L’indennizzo scatta solo per infortuni che impediscano a un club di impiegare un giocatore per più di 28 giorni. Superati i 28 giorni, il club riceve una cifra parametratata allo stipendio del giocatore, con un massimo di 20.548 euro al giorno (7,5 milioni di euro per 1 anno di stop). Ogni anno il budget è di 80 milioni di euro: a fondi esauriti, la Fifa non risarcirà più i club.

VIDEO - COLOMBIA-CILE, CHE BATTAGLIA: SANCHEZ SI FERMA DOPO UN'ENTRATA DI CUADRADO

Sezione: Rassegna / Data: Lun 14 Ottobre 2019 alle 10:43
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print