L'ex ct del Cile Under 20, José Sulantay, esprime ai microfoni di Tuttomercatoweb la propria convinzione riguardo alle possibilità di Alexis Sanchez di tornare in alto grazie al passaggio all'Inter. Sulantay definisce l'attaccante "un giocatore strepitoso", che si è perso nell'ultimo anno e mezzo "per tante circostanze negative. Ha sbagliato in primis a rompere con l'Arsenal a tutti i costi, così facendo si è inimicato infatti compagni, tifosi e società. Poi, una volta esaudito il suo desiderio di giocare in un club più ambizioso, a Manchester ha trovato invece un calcio totalmente inadatto alle sue caratteristiche. Lo United ha uno stile troppo difensivo, Sanchez non può certo esaltarsi se giochi coi lanci lunghi".

Secondo quanto racconta l'ex ct, il giocatore "ha superato tutti i problemi extra-campo che gli avevano recentemente complicato la vita. Ora è libero di pensare solamente al calcio, per tornare a divertirsi e a far divertire facendo quello che sa fare meglio. Ha solo 30 anni e può essere ancora protagonista a lungo ad alti livelli. Conosce benissimo il campionato di Serie A e in una squadra forte e organizzata come l'Inter, agli ordini di un grande allenatore quale Conte, potrà finalmente tornare sé stesso. Sono sicuro che si riscoprirà e aiuterà i nerazzurri a lottare per grandi obiettivi. D'altronde, Alexis ha tutte le carte in regola per militare in qualsiasi top club nonostante venga da una stagione difficile".

quando alla possibilità di ricongiungersi con Vidal, Sulantay non nega che ne sarebbe felice. "Speriamo... Al Barcellona non c'è più tanto spazio per Arturo, gli serve una nuova squadra disposta a dargli fiducia. E l'Inter, anche in questo caso, sarebbe senza alcun dubbio la miglior soluzione. Vidal e Sanchez sono molto amici, giocare insieme darebbe a entrambi un'ulteriore spinta. L'Italia li ha lanciati, adesso potrebbe romanticamente consacrarli in via definitiva".

VIDEO - ALEXIS SANCHEZ IDOLO DEL CILE, QUANTE MAGIE CON LA "ROJA"

Sezione: News / Data: Mar 20 Agosto 2019 alle 09:58
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print