Intervistato a margine della presentazione del libro "il Re a nudo", Michel Platini ha riportato indietro le lancette dell'orologio della storia al '78 quando fu a un passo dal trasferirsi all'Inter ma per alcune note vicissitudini legali e non solo l'affare non andò in porto: "Non sono venuto a Milano perché non mi hanno voluto - raccont l'ex numero 10 della Juve a Telelombardia -. E' così, io avevo firmato con l'Inter ma le frontiere erano chiuse nel '78. La Juve è venuta a prendermi quando avevo firmato un pre-contratto con i nerazzurri e quindi ho chiamato Beltrami (l'allora ds della Beneamata) dicendogli che ero libero e che c'era la Juve che mi voleva. Loro mi hanno risposto 'Va bene, va alla Juve'. E sono andato alla Juve. Io sono pieno di principi, quindi ho chiesto all'Inter quando ero svincolato. Poi loro presero Hansi Muller e Ludo Coeck". 

VIDEO - GODIN-DYBALA, CHE CONTRASTO IN URUGUAY-ARGENTINA

Sezione: News / Data: Mar 19 Novembre 2019 alle 14:00
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print