Le difficoltà di Christian Eriksen in questi primi mesi all'Inter fanno logicamente notizia anche in Danimarca, dove c'è stupore per l'ambientamento difficile dell'ex Tottenham nel campionato italiano e negli schemi di Antonio Conte. Al punto che c'è chi non esclude qualche sviluppo clamoroso, come Martin Mikkelsen, opinionista della tv locale TV2 Sport: "Eriksen all'Inter non è stato un successo, non c'è molto da girarci intorno. Al primo match dopo il lockdown contro la Sampdoria, Eriksen era comunque di ottimo umore: è stato nominato il migliore sul campo, dopo che Antonio Conte ha cambiato la sua formazione in modo che Eriksen potesse giocare da trequartista. Ma già dopo quella partita, è sceso di livello fino quasi a svanire. Sembra che abbia perso la fiducia e la voglia. Ha avuto delle possibilità in questo periodo, ma è stato insolitamente sottotono anche sotto aspetti nei quali ci si aspetta mostri la sua bravura".

Mikkelsen aggiunge: "Il cambio di formazione di Conte deve essere inteso come una volontà di schierarlo come centrocampista avanzato. E se non sbaglio, sembra che Conte sia molto in dubbio in questo momento, dopo quello che ha visto. L'impressione immediata è che sta cercando di cercare altri modi. Non penso che Eriksen sia un giocatore sul quale l'Inter stia costruendo il gioco nella nuova stagione. Non ha funzionato come aveva sperato, quindi penso che stia guardando dall'altra parte. E non credo che lui si senta a casa nell'Inter a dire il vero. È un club così grande e Conte è un allenatore così esigente che non ha tanta pazienza. Vuole risultati immediatamente. Quindi potrei immaginare Eriksen dire che gli manca un po' di fiducia da parte del suo tecnico". 

Sezione: News / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 13:16
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print